lunedì 18 maggio 2015

Fegato alla veneziana

Fegato alla veneziana


"Ma come? nel tuo blog non hai mai postato la ricetta del fegato alla veneziana? "ANATEMA!!!
che poi a me piace, e anche molto, ma di fotografarlo e postarlo non mi è mai venuto in mente.
Eccolo finalmente, nella sua semplicità e ovvietà,  non l'ho neanche reinterpretato o rivisitato, scomposto o destrutturato, è rimasto così com'è: un piatto "povero" da trattoria, che però quando mi assale quella voglia di "antico" voglio assaporare quel gusto e materializzare dei ricordi.
Vi è anche la versione "dolce-garbo" cioè agro-dolce, dove viene utilizzato aceto e/o succo di limone, buono, a volte lo preparo anch'io così, ma oggi tocca al classicissimo!!

FEGATO ALLA VENEZIANA

per 4 persone

400 gr. fegato di vitello
1/2 kg. di cipolla bianca
25 gr. di burro
sale, pepe
brodo vegetale o acqua
prezzemolo tritato (facoltativo, io non lo uso)

In una padella stufare le cipolle affettate sottilmente con il burro e qualche cucchiaio di brodo (o acqua), aggiungere il sale e fare attenzione che non prendano colore: devono rimanere bianche e "vetrose" quasi trasparenti.
Aggiungere poi il fegato tagliato a listarelle e cuocerlo velocemente rigirandolo con un mestolo di legno.
Completare con pepe nero macinato fresco e qualche fetta di polenta abbrustolita.

 


lunedì 20 aprile 2015

Ghiaccioli al mojito


Non è ancora estate è vero, ma se aspetto il caldo, quello vero, quello che ricordo con una data precisa come un evento, so che lo spazio per cocktail, ghiaccioli e beveroni vari non arriverà mai.
Pessimista? no ma mi "porto avanti" con questo compromesso: ghiacciolo al mojito!
In questi giorni poi di caldo inaspettato cadono " a puntino".
Facili da preparare e pratici da conservare in congelatore, pronti per quanto ci assale all'improvviso la voglia d'estate.

GHIACCIOLI al MOJITO

per 4 ghiaccioli

Ingredienti:
succo di 4 lime
1 bottiglietta acqua tonica
4 cucchiai zucchero di canna
2 bicchierini di rum

per la crema di menta
4 cucchiai sciroppo di menta
1 cucchiaio zucchero di canna
1/2 bottiglietta acqua tonica

per completare
4 fettine di lime

Procedimento:
Sciogliere in un pentolino lo zucchero di canna, aggiungere poi il rum ed il succo di lime, mescolare e fuori dal fuoco aggiungere l'acqua tonica. Raffinare con un mixer ad immersione. Versare poi negli stampini e sistemare in congelatore fino a completo indurimento.

Diluire lo sciroppo di menta con l'acqua tonica, aggiungere lo zucchero e mescolare.
Versare la crema di menta negli stampini sopra i ghiaccioli al lime e chiudere con una fettina di lime. 
Riporre in congelatore fino al momento di servirli.  


...waiting for summer:)




giovedì 9 aprile 2015

Crostata con cremoso al cioccolato

 
Prima dell'arrivo del grande caldo (ma arriverà?) sto svuotando un pò di scorte dalla dispensa e il cioccolato è tra le prime cose che "faccio fuori" con grande, immenso, indescrivibile piacere.
D'estate non va in pensione del tutto lo uso ancora magari anche solo come decorazione o per preparare un freschissimo semifreddo.aree
Un dolce che mimendo al cen chiede poco lavoro, poco tempo e chissà come mai accontenta sempre tutti:
la crostata!
Un guscio croccante ma che si scioglie in bocca e un ripieno suadente e fondente al palato:
il cremoso!
Vi resta ancora qualche etto di cioccolato in casa? è il momento di usarlo!

CROSTATA con CREMOSO AL CIOCCOLATO

per uno stampo da 24 cm di diametro

per il guscio:
250 gr. farina debole per dolci
  40 gr. farina di mandorle
150 gr. burro morbido (a pomata)
  60 gr. zucchero a velo
1 uovo intero
1 pizzico di sale

In una ciotola lavorare il burro a pomata con lo zucchero a velo fino a formare una crema. Aggiungere la farina di mandorle, l'uovo ed un pizzico di sale. Alla fine aggiungere la farina setacciata e formare un panetto.
Stendere la frolla all'interno di una tortiera e lasciar rapprendere in frigorifereo almeno mezz'ora.
Trascorso il tempo di riposo bucherellare la superficie con una forchetta e cuocere a 160° per 20 minuti.

per il ripieno:
150 gr.  latte
150 gr. panna fresca
1 tuorlo
  20 gr. zucchero
160 gr. cioccolato fondente al 64% Valrhona

Scaldare il latte insieme alla panna e allo zucchero poi versare sul tuorlo, mescolare bene e rimettere a  cuocere fino a raggiungere 83°. Versare in tre volte sul cioccolato parzialmente fuso e con una spatola creare un'emulsione premendo sul fondo della ciotola con movimenti brevi e circolari. Alla fine raffinare con un mixer ad immersione. Lasciar riposare il cremoso in frigorifero per 8-10 ore.
Trascorso il tempo di riposo, lavorare il cremoso con una spatola e riempire il guscio di frolla già cotto in precedenza. 

Decorare con qualche noce di cremoso creando delle palline con una sac-à-poche, e sormontarle con dei dischetti di cioccolato temperato.