Zuppa di crescione e peperone candito


IMG_7048 

Non é difficile coltivare il crescione in casa. 
Bastano poche cose: una vaschetta piatta e liscia, della carta cucina imbevuta d'acqua e i semini da versare sopra. 
Basta trovare i semi....nei vivai qui se chiedi le bustine di crescione ti guardano storto come a dire: ma questa cosa vuole?...
Cosí se voglio rinfrescare una lezione di scienze come dal vecchio testo "Osserva,sperimenta,impara" devo migrare un pó piú a nord, diciamo Bolzano e dintorni dove gli introvabili semi li comperi anche al supermercato.
Ma al mercato peró il crescione occupa le cassette sui banchi e la tentazione di portarne a casa una bella quantitá mi assale in modo compulsivo. Le mani del verduraio affondano come nell'ovatta e "ad occhio" ti riempie un sacchettone soffice pieno di foglioline tenere e delicate. E cosí si rientra a casa piú sorridenti:))  


ZUPPA DI CRESCIONE E PEPERONE CANDITO

300 gr. di crescione
olio extra vergine di oliva
brodo vegetale
1 scalogno
sale, pepe
olio al crescione
peperone candito (lo stesso procedimento delle arance:qui la ricetta)

x il brodo vegetale
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla bianca
1/4 di finocchio
1 cucchiaino di salsa di soia
1/2 bicchiere di vino bianco
1 pizzico di zucchero
2 cucchiai di sale marino grosso
4 grani di pepe nero
acqua ghiacciata

Sistemare tutti gli ingredienti in una pentola alta. Cuocere un'ora a fuoco dolce. Filtrare.

x l'olio al crescione
50 gr. di crescione
olio extra vergine di oliva

Lavare e asciugare bene il crescione e frullarlo versando a filo l'olio. Passare al colino e conservare in una bottiglietta di vetro con tappo ermetico.

IMG_6820

Preparazione della zuppa

In una pentola soffriggere lo scalogno in olio extra vergine di oliva. Aggiungere il crescione precedentemente lavato e asciugato e far stufare circa 10 minuti a fuoco dolce. Frullare e ridurre a crema il tutto. Passare al colino fine e riporre sul fuoco versando del brodo vegetale. Cuocere ancora 10 minuti fino a raggiungere la densitá desiderata. Correggere di sale e pepe e cmpletare con un giro di olio al crescione e pezzetti di peperone candito.

IMG_7040


È buono nell'insalata, le foglie sono belle come decorazione e ottime sia per preparare l'olio aromatico che una zuppa.
Le proprietá, note fin dall'antichitá, grazie all'ampio raggio di vitamine (gruppo A-C-B1-B12) e ferro che contiene, svolge un'azione tonica e dietetica, é utile per l'apparato respiratorio (blocca la proliferazione di germi e batteri) e previene il raffreddore, utile per chi soffre di reumatismi e rinforza il cuoio capelluto. 

You Might Also Like

7 commenti

  1. Il crescione per me è un pò l'ingrediente del desiderio.
    Ho una collega altoatesina che me ne parla di continuo, ma è praticamente impossibile reperirlo dalle mie parti.
    Lei, infatti. alla fine se lo coltiva nell'orticello!
    Ottima idea questa zuppa, ma ancora di più quella falda fi peperone candito.
    Non passo spessoda te, ma ogni volta è una piacevole sorpresa!

    saluti

    RispondiElimina
  2. ciao cara!!! io lo amo il crescione!!!! ci ho fatto un pesto un mesetto fa e mi ha fatto morire! :-D
    la tua zuppa me la segno all'istante! ecco fatto!

    RispondiElimina
  3. Loredana...grazie, sei gentilissima. Non lo trovo neanche dalle mie parti, per fortuna per lavoro, ogni tanto, vado a Bolzano:))
    Elena...ecco...il pesto mi manca!! lo faccio di sicuro:))

    RispondiElimina
  4. Mi rendo conto che ci sono un sacco di ingredienti che non ho mai utilizzato. Tra questi anche il crescione ... Ottima preparazione, sia mai che riesca a farla pure io nel caos in cui mi trovo ...

    RispondiElimina
  5. Emanuela...succede anche a me, spesso per mancanza di tempo tralascio tante cose che ho in testa, ma che poi non riesco a mettere in pratica.

    RispondiElimina
  6. Questa mi ispira tantissimo e appena posso la provo. Magari, usando un residuo di melanzane rosse candite che mi ritrovo in dispensa e male non ci vedo... buona giornata. :)

    RispondiElimina
  7. Teresa...grazie cara!! i peperoni canditi li adoro, sono ottimi in tante ricette, me ne sono rimasti pochi, ahimé...ma conto di usarli al meglio

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design