L'aperitivo di Natale, vi piace l'idea?





Siete tutti invitati a casa per l'aperitivo di Natale!
Una piccola anteprima di quello che prepareró per voi la sera del 22 dicembre (la data va bene?)
Il grande tavolo sará decorato molto "nature", raccoglieró rami e pigne in giardino e con qualche tocco di colore bianco renderó tutto molto chiaro quasi "nevoso" in accordo con il clima del periodo.
Tovaglia di lino, idem per i tovaglioli (niente carta, peró...coccoliamoci anche a casa come si deve), qualche pallina in vetro vintage (saranno quelle del primo abete di Natale dei miei genitori...nel 1947!!)  
e poi calici spumeggianti (bollicine a gogó) e piccole golositá!!

Se l'idea vi piace potete votarla QUI

Dopo aver partecipato a Milano alla serata TreMarie "L'apericena di Natale"  aver ascoltato, ma anche chiesto consigli e trucchi allo Chef Davide Oldani, "su due piedi" ho buttato giú sul mio notes-tattico-da viaggio- un paio di idee da sviluppare poi nel reparto gastronomico di Eat's al momento della spesa. 
Con la card che ci hanno gentilmente regalato, ho fatto scorta del necessario per organizzare le mie ricette:
petto d'anatra (bestiola disossata al momento) mozzarella di bufala, mostarda di verdure a pezzi, scampi, mandaranci, zucca, radicchio...
A casa poi il test. Cucinare ed assaggiare tutto prima, é stata la prova generale per andare sul sicuro.
Apericena Tre Marie 3

I tre piatti verranno serviti su piccoli vassoi monoporzione (cosí da evitare l'arrembaggio al buffet stile mensa) e altre piccole "cosette" che piano piano sto elaborando verranno servite  di volta in volta (specie le portate calde) agli ospiti. 
Ho deciso per un "impianto" geometrico: un tubetto-il cannolo, un triangolo-il tramezzino e una boule-il bicchierino con il disco di panettone.

E ora le ricette:

TRAMEZZINO  di panettone con scampi, mozzarella di bufala e crema di pistacchi: 
x 4 persone
1 mozzarella di bufala 
12 scampi 
50 gr. di pistacchi di Bronte 
3 cucchiai olio extra vergine di oliva 
3 cucchiai di acqua naturale 
Sale / Pepe 
Frullare i pistacchi al mixer versando l’olio extra v. di oliva e l’acqua. Passare la crema al colino fine per ottenere una consistenza vellutata. Aggiungere sale e pepe e tenere da parte. In una padella antiaderente scottare brevemente gli scampi precedentemente privati dei carapaci. Completare con poco sale e del pepe macinato fresco. Tagliare la mozzarella a fettine. Ricavare due triangoli da una fetta quadrata di panettone classico. Spalmare il panettone con la crema di pistacchi, sovrapporre la mozzarella, aggiungere gli scampi, altra fetta di mozzarella e chiudere a tramezzino. 

BICCHIERINO con vellutata di zucca, anatra al mandarancio e mostarda di verdure:
x 4 bicchierini  
200 gr. di zucca  
1 scalogno 
1 bicchiere d’acqua 
1 petto d’anatra 
1 mandarancio non trattato 
qualche pezzetto di mostarda di verdure 
Sale / Pepe 
Olio extra vergine di oliva 
In una pentola cuocere la zucca pelata e tagliata a cubetti insieme ad uno scalogno tritato finemente ed un bicchiere d’acqua. Quando la polpa sarà morbida passare il tutto al colino fine. Aggiungere sale e pepe. In una padella antiaderente cuocere il petto d’anatra a fuoco vivace irrorandolo con il succo di mandarancio. Salare,  pepare, tagliare a cubetti ed aggiungere la buccia di mandarancio grattugiata ( o tagliata a filetti molto sottili). Con un coppa-pasta ricavare dei dischi sottili di panettone del diametro dei bicchierini e tostarli in forno per 10 minuti a 80°. Riempire i bicchierini con la vellutata di zucca fino a metà altezza. Aggiungere la mostarda di verdure tagliata a cubetti e l’anatra a pezzetti. Chiudere i bicchierini con il dischi di panettone (che andranno consumati come cialde croccanti in accompagnamento)

CANNOLO di panettone con crema di radicchio e ricotta:   
(per 4 pezzi)
150 gr. di ricotta vaccina
2 gambi di radicchio di treviso tardivo
½ mela
1 cucchiaino di aceto balsamico
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva  
Sale / Pepe
Lavare e tagliare grossolanamente il radicchio. Sistemarlo in una padella ancora bagnato, aggiungere un cucchiaio di olio extra v.di oliva, sale e pepe. Lasciar stufare qualche minuto. Una volta cotto frullarlo finemente, aggiungere la ricotta, un cucchiaino di aceto balsamico. Completare la crema con la mela grattugiata finemente. Tagliare dei rettangoli abbastanza sottili di panettone classico (camditi e uvetta), arrotolarli delicatamente su se stessi e formare dei cannoli. Far asciugare 10 minuti in forno a 80°. Riempire i cannoli con la crema aiutandosi con una sac-à-poche. 


 




You Might Also Like

20 commenti

  1. Bellissimo post Alex.
    Idee da grande chef, ma tu lo sei anche se non porti il "toque".
    Corro a votarti con immenso piacere.
    Ciao
    Monica

    RispondiElimina
  2. forse è più giusto scrivere la toque ;-) (alla francese)

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la fantasia, davvero bellissimo, sia la decorazione, che l'aperitivo che la presentazione!

    RispondiElimina
  4. Ma io voglio venire a cena da te...con questo menu strepitoso!!
    Un abbraccio Sonia

    RispondiElimina
  5. Monica...grazie!! le idee erano tante...poi ho optato per queste tre, le altre completeranno la serata!
    Giada...ti piace tutto allora?...ne sono davvero contenta!!
    Sonia...ti aspetto:))

    RispondiElimina
  6. Corro a votarlo....splendido...

    RispondiElimina
  7. Corro a votarlo....splendido...

    RispondiElimina
  8. Pinella...sei gentilissima!!

    RispondiElimina
  9. se mi piace??? e' un'idea meravigliosa! e che aperitivo gustoso!!

    RispondiElimina
  10. No.
    E' "orrendamente" geniale.
    A che ora arrivo? ^_^

    RispondiElimina
  11. Ma quando e a che ora si cena? ;-)

    RispondiElimina
  12. Che eleganza questo aperitivo, così suggestivo e originale. Ottima l'idea di utilizzare il panettone, perfettamente in tono con la festa! E' inutile che ti dica, complimenti sei bravissima

    RispondiElimina
  13. Parole di zucchero...adesso mi monto la testa...sei troppo buona!!
    Emanuela...ore 18.30 ok?
    Monica...la cena dopo, prima l'aperitivo:)
    sabry...con il panettone si possono creare dei bei contrasti, che poi non é cosí dolcissimo e molte cose si abbinano senza stridere.Basta solo provare:)

    RispondiElimina
  14. Ops è l'aperitivo è vero...e se questo è solo l'aperitivo, figurati la cena!!
    bene ore 18:30, quando? ;-P

    RispondiElimina
  15. alex... con il panettone dai proprio delle idee meravigliose!!! anche le altre sono davvero fantastiche (e l'anno scorso avevo anche fatto il tuo patè di fegatini con panettone, F-A-N-T-A-S-T-I-C-O abbinamento)
    grazie
    f

    RispondiElimina
  16. Monica...dopo la cena!! il 22:)
    franci...non é la prima volta che abbino il panettone a delle cose salate...mi fa piacere che ti sia piaciuto l'abbinamento con il paté di fegatini (un classico a casa mia) quest'anno anche scampi, mozzarella e piú verdure:)

    RispondiElimina
  17. Vista l'ora ho dato una sbirciata veloce, ti ho scoperto grazie all'iniziativa Ti dono un blog...la ricetta dell'aperitivo mi stuzzica molto, domani vengo a trovarti con più calma! Ciao Cristiana

    RispondiElimina
  18. Cristina...ciao, piacere averti qui!!

    RispondiElimina
  19. mi piacciono moltissimo le tue proposte, la mia favorita è il tramezzino.
    Visto che per me fare tramezzini per 20 persone è noioso, per la mia prox cena pre-natalizia comporrò il tuo tramezzino in un bicchierino

    da casa stasera ti voto

    RispondiElimina
  20. Fabiola...é una novitá:tramezzino al bicchiere!! e grazie!!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design