Focaccia morbida con Petra 9


IMG_4112

Non programmare spesso si rivela altamente positivo. Aver mandato in vacanza forno e lievitati è stata un'idea abbandonata quasi subito. 
Certo la voglia di una buona pizza, preparata ad arte con farine pregiate e lievito madre quella non manca mai. Ed ecco che anche un anonimo mercoledì sera, diventa una serata interessante e ricca di spunti.
Si inizia con l'aperitivo, quello basic dei gondolieri "spritz al select" in compagnia di Chiara, Piero & family, si continua a chiacchierare con Lello (Pizzeria Grigoris) si mangia, si degusta, e si finisce con il portarsi a casa il lievito madre appena rinfrescato. Anzi due: quello del maestro Morandin e quello con Petra 1 creato da tempo in pizzeria. Fantastico...non devo neanche scongelare il mio (sempre quello del maestro) e riattivarlo in più giorni, dopo una notte di riposo al fresco, lo posso rinfrescare e usare dopo qualche ora. La prima idea è stata quella di preparare una focaccia morbida, alta, con tutti i profumi del grano, leggera ma dal sapore pieno, e la farina Petra 9 (sempre sia lodata) si rivela perfetta per questo tipo di lievitato.
Ma serve anche una ricetta adhoc per non far crollare tanti buoni propositi, la trovo in un attimo seguendo passo passo quello che ha fatto lei qualche tempo fa dopo il bellissimo corso con il maestro Morandin. Il suo entusiasmo dopo aver sfornato questa focaccia, mi aveva contagiato già allora. Scuse non ne ho più avute: dovevo solo agire!

 IMG_4107

FOCACCIA CON PETRA 9 di Adelaide Melles  

800g di farina Petra 9
250 g di lievito madre ma anche meno se è forte (ne ho usato 200gr. *)
500g di acqua
un cucchiaio di olio extravergine d'oliva
15 gr. sale

Metti nella planetaria la farina il lievito e l'acqua, aziona poi aggiungi l'olio e il sale.
devi ottenere un impasto morbido e un pochino appiccioso.
ungi di olio una ciotola metti l'impasto dentro, ungilo e lascialo lievitare fino al raddoppio.
stendilo in una teglia rettangolare, fagli i camini e condisci con olio  e sale grosso**.
fai lievitare ancora fino al raddoppio.
cuoci in forno a 200° per una ventina di minuti.


Mie piccole varianti
* il lievito era maturo al punto giusto, inoltre la cucina particolarmente calda ha favorito la lievitazione
** ho pennellato la superficie con un'emulsione di olio e acqua e aggiunto del sale Maldon al posto del sale grosso.


Da consumare come pane servita in tavola a "quadrotti", ma farcita è una favola: basta giocare con gli abbinamenti e con la fantasia!


Per la pausa pranzo di venerdì scorso, ho "imbottito" la focaccia in questo modo:

zucchine trifolate al peperoncino
filetti di sgombro
scorza di limone
bottarga di muggine


Focaccia Petra 9

Molino Quaglia SpA - via Roma 6 - Vighizzolo d'Este-PD tel. 0429-649110
Pizzeria Grigoris - via Asseggiano 147 - Mestre-VE tel. 041-915501

You Might Also Like

5 commenti

  1. Meravigliosa, poi farcita così, che dire una pausa pranzo da re!
    Grazie;)

    RispondiElimina
  2. La tua focaccia sembra davvero uno spettacolo!! Mi piace molto anche ciò che ci sta dentro..:) Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ha un aspetto delizioso!!! Brava brava!

    RispondiElimina
  4. Ady...é buonissima (ma tu lo sapevi giá, vero?)
    Giulia...un ripieno "light" senza formaggi e salumi, la linea ringrazia:)
    Zonzolando...grazie!! é davvero una cosa speciale

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design