Strudel di mele al piatto

Nuvola di mele

A volte mi assalgono delle strane voglie...mmmm...si strane perchè alle 12.30 di solito si desidera una pasta, una bella insalata, ma anche un fritto misto di pesce và...oggi invece voglia di strudel!!!
Ma di accendere il forno, tirare la pasta, riempirla, arrotolarla e via di seguito...niente. Eppure quelle bellissime mele prese in Trentino sabato urlavano vendetta!!
In mio soccorso telepatico ecco giungermi un dessert di Massimiliano Alajmo: sfoglio avidamente le pagine del suo libro ed eccolo lì un aereo, leggero, spumoso e dall'aria leggerissima soufflè di mele.

 
Tralascio tutto il resto della ricetta: decisamente composta ed articolata e mi approprio solo del soufflè per farlo diventare un simil-strudel in tempi brevi giusto per appagare quella strana voglia di oggi a pranzo.
nuvola di mele

STRUDEL AL PIATTO con SOUFFLE' di MELA RENETTA

x la mela e l'uvetta marinate nella grappa
1 mela 
10 chicchi di uvetta sultanina
1 bicchierino di grappa
1/2 cucchiaino di zucchero
succo di limone

Pelare e tagliare a cubetti regolari la polpa della mela e irrorare con succo di limone fresco. In una ciotola versare la grappa, lo zucchero, l'uvetta e i cubetti di mela. Girare con un cucchiaio e lasciare riposare 1/2 ora.

x il soufflé di mele
50 gr. di succo di mela
1 gr. di albume in polvere

Reidratare l'albume in polvere con il succo di mela. Montare con le fruste fino ad ottenere una meringa morbida.
Trasferire in ciotoline monoporzione e cuocere a bagnomaria 3/4 minuti.

x i pinoli caramellati
pinoli
zucchero
preparare un caramello a secco con due cucchiai di zucchero semolato. Versare i pinoli e rigirarli qualche secondo. Prelevarli dal caramello e lasciarli raffreddare su carta forno. Da freddi tritarli grossolanamente.

Altri ingredienti:
succo di mela
cannella
zucchero di canna
1 pezzetto di frolla al burro già cotta.

Composizione del piatto:
Prelevare mela e uvetta dalla marinatura di grappa e sistemare a specchio su di una fondina. Coprire con qualche cucchiaio di succo di mela. Sformare il soufflé di mela e delicatamente porlo sopra la frutta, spolverizzarlo con zucchero di canna e cannella setacciati insieme. Con un cannello caramellare la superficie.
Aggiungere la frolla sbriciolata e i pinoli caramellati.
Nuvola di mele

P.S. Con gli albumi avanzati da altre preparazioni realizzare la polvere di albume in questo modo:
versare gli albumi sulla placca del forno e cuocere a 62° per 7 ore. Alla fine si otterrà una sorta di carta velina trasparente. Mixare finemente e conservare in un barattolo chiuso.
La polvere in questo caso è stata molto utile a livello gustativo, avendo precedentemente tolto l'acqua in forno, per reidratare gli albumi invece di aggiungere l'acqua mancante è stato aggiunto succo di mela puro, quindi il sapore sarà più intenso.

La varietà di mele da usare è esclusivamente a gusto personale: in questo caso ho usato la mela renetta, molto fresca, leggermente acidula e con un aroma particolare.

You Might Also Like

11 commenti

  1. ancora più buono se presentato così! :)
    buon we

    RispondiElimina
  2. Gio... Grazie!! E molto leggero....

    RispondiElimina
  3. Una bellissima variazione di un grande classico.
    Ed anche io vengo spesso assalita da voglie simili alle tue :-)

    RispondiElimina
  4. succede anche a te?....quando capita non so resistere:))

    RispondiElimina
  5. questa cosa del soufflè di mele e degli albumi in polvere lo considero come un regalo per una nuova tecnica imparata. Il tuo blog è spesso una gran fonte di crescita.
    Grazie e ciao

    RispondiElimina
  6. Fabiola...grazie sei sempre tanto gentile

    RispondiElimina
  7. ALEX! Arrivo qui con l'intenzione di dirti "siiiiiiiiiiiiii ci vediamo domenica! Io, te e Simone! Che bello, finalmente!" (o qualcosa del genere:) ... poi mi perdo in questa ricetta...
    Polvere di albume!! Allora non sono l'unica pazza che fa andare il forno tot ore per ottenere polverine, vero!? Dimmi che lo hai fatto anche tu in casa...!

    Originale, ricetta fantastica Alex.

    RispondiElimina
  8. ALEX! Arrivo qui con l'intenzione di dirti "siiiiiiiiiiiiii ci vediamo domenica! Io, te e Simone! Che bello, finalmente!" (o qualcosa del genere:) ... poi mi perdo in questa ricetta...
    Polvere di albume!! Allora non sono l'unica pazza che fa andare il forno tot ore per ottenere polverine, vero!? Dimmi che lo hai fatto anche tu in casa...!

    Originale, ricetta fantastica Alex.

    RispondiElimina
  9. Manu...siiii ci vediamo domenica!!!
    La polverina "magica" l'ho fatta io con gli albumi che avanzano sempre e che mi scoccia congelare. Con questo sistema puoi reidratare la polvere con un liquido aromatico a piacere (succo di mela, di pera ecc...)ma anche semplicemente con acqua per fare una classica meringa.Il bello é che tutto sta in un vasetto:))

    RispondiElimina
  10. che bella idea!!! molto chic e deliziosamente invitante! ;)

    RispondiElimina
  11. spettacolare! E poi adoro lo strudel :)

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design