Tramezzini con la pizza di Pasqua per le 99 colombe

È oggi il giorno. Lo stesso giorno un anno dopo.

Tra noi bloggers é scattato questo formidabile tam-tam, che ha permesso a molti di entrare in contatto in modo tangibile con la realtá abruzzese.
Un gesto piccolo il mio, anche se lontano e tanti pensieri da rendermi in qualche modo piú vicina a tutti. L'emozione era iniziata giá nel leggere la prima lettera di Mara, poi i vari post nel blog 99 colombe, fino alla lettera di ieri...e all'apertura del pacco da me ordinato. Ho condiviso con i miei cari le golositá delle Sorelle Nurzia: dai biscotti al vino, alle pizze pasquali fino al taglio delle soffici colombe.
Abbiamo consumato quasi tutto in "purezza" accompagnando le "dolcezze Nurzia" semplicemente con una buona dose di serenitá.
Per i "ragazzi" di casa ho preparato questi simil-tramezzini, giusto per tenerli buoni in attesa che la tavola pasquale venisse completata da me e dalle mie cognate.
Pizza di Pasqua

TRAMEZZINI CON PIZZA DI PASQUA

1 pizza di Pasqua Sorelle Nurzia
1 confezione di robiola o altro formaggio spalmabile
erba cipollina
pepe, sale
150 mortadella
150 prosciutto cotto
150 gr. salame nostrano
3 peperoni grigliati (spellati e tagliati a falde)

Condire la robiola con pepe sale ed erba cipollina tagliata finemente.
Spalmare le fette di pizza a due a due con la robiola. Riempire con le falde di peperone e con una fetta di mortadella ripiegata. Imbottire la fetta sucessiva con robiola, peperone e prosciutto cotto. La terza sará con 2/3 fette di salame. Continuare fino ad esaurimento degli ingredienti.
Sistemare i tramezzini in un piatto da portata e servire.

Pizza di Pasqua

e chiudo questo post nella speranza che tutte le colombe non smettano mai di volare
Pablo Picasso: la guère et la paix - Vallauris

You Might Also Like

16 commenti

  1. L'idea di trasformare la pizza dolce in un tramezzino enorme e riccamente farcito la troviamo magnifica! A parte per la mortadella che piace solo a Luca, il resto del ripieno lo trovo molto sfizioso!
    Bellissima proposta!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Bella idea Alex !! Io normalmente gia la mangio con il salame la mattina di Pasqua ma e' un bellissima idea anche per le merende di questi giorni... Visto che a me di pizza di pasqua e' toccata tutta e la smaltiro' con calma ;)))
    Alessa'

    RispondiElimina
  3. Alex, al primo assaggio la pizza di Pasqua mi è sembrta un po' strana con il suo profumo di cannella. Ora la mangerei (e l'ho mangiata) con qualunque cosa! E so che questi tramezzini devono essere super :)

    RispondiElimina
  4. Alex, lo sai che non conoscevo quest'opera di Picasso?
    Ma cos'è?

    RispondiElimina
  5. praticamente una pizza gastronomica, che bella idea!!

    RispondiElimina
  6. quanta dolcezza nel trasformare i pensieri con abili mani in pietanze da condividere.un abbraccio colomba

    RispondiElimina
  7. Una bella idea che mi piace molto....anche perché adoro i tramezzini!!!

    RispondiElimina
  8. Luca&Sabrina...nel Veneto non usiamo la pizza di Pasqua (mi domando cosa sia rimasto di veramente tipico dalle nostre parti) ed ha riscosso molto successo in famiglia, sono proprio contenta!!
    Alessà...per me é stata la prima volta...piacevole prima volta!!
    Cibou...é sembrata strana anche a me...non propriamente dolce, ma neanche salata...molto speziata...imbottita cosí é stata letteralmente "fumata"
    Lydia...é tra le opere del grande Pablo che preferisco. Durante il suo periodo a Vallauris in Provenza (dove ha dato un'energica spinta artistica alla ceramica tipica del luogo)ha affrescato una cappella medievale nel centro del paese con i temi:la guerra e la pace (la guerra verrá ripresa in alcune sue parti nel celebre Guernica)la parete di fondo é la foto che ho inserito, con la paloma in volo. Un grande dono di Picasso all'umanitá (la visita é sempre gratuita)in piazza c'é la statua bronzea: contadino con l'agnello sempre di Picasso ...e un posticino gourmet da non perdere "Café LLorca" dello chef tristellato Alain LLorca...(prezzi da osteria e ottimi dessert del fratello) ho scritto un papiro....si capisce che amo quei luoghi eh?
    Gió...in effetti avrei voluto fare una specie di panettone gastronomico...poi ho optato per i tramezzini
    Caty...grazie, gentile come sempre!!
    Anna Luisa e Franco...i ripieni possono variare secondo i gusti...sono piaciuti a tutti!!

    RispondiElimina
  9. Lydia...ti lascio il link su quello che avevo pubblicato su Vallauris e Picasso
    http://ombranelportico.blogspot.com/2008/08/costa-azzurra-3parte.html

    RispondiElimina
  10. Quindi è un affresco, mi incuriosisce molto, dalla foto non riesco a decifrare la tecnica.
    Vado a documentarmi.
    Comunque molto bello

    RispondiElimina
  11. Lydia...é un affresco...ma su legno. Le pareti della cappella sono rivestite di pannelli di legno

    RispondiElimina
  12. Che bell'idea! Mi posso portare un tuo tramezzino in ufficio?

    RispondiElimina
  13. Che buoni questi tramezzini! Noi mangiamo la pizza di Pasqua a colazione con il salame (rigorosamente Corallina), e questa nuova versione mi stuzzica non poco! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Bel.. anzi buon battesimo allora !!
    Il gusto di questa pizza che si definisce dolce , ma che dolce di certo non e', con il salato e' divino..!!!
    Oggi mi sono il primo tramezzino per merendina .. Buono Buono..
    Alessa'

    RispondiElimina
  15. Marina...li rifaccio, dai...così te ne passo un paio!!
    Barbara...la mia è una variante "eretica" con il salame credo sia davvero super!!! (ma ne ho un'altra ancora intera...eheh)
    Alessà...è stata una piacevole novità. Consigli su come consumare al meglio la seconda pizza ancora incartata?

    RispondiElimina
  16. bellissima questa idea Alexandra, da segnare per la prossima Pasqua, o per i picnic di primavera, che ne dici? :-)

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design