Tiramisù: la mia versione veloce di quest'estate!






Ho realizzato questa ricetta partendo DA QUELLA DEL TIRAMISU CLASSICO DELLA GALBANI e ho pensato di servirlo per i dopocena estivi!
Un dolce super goloso e perfetto anche d'estate: non serve accendere il forno e si prepara velocemente e con facilità.
Non vi è ristorante, bar e/o pasticceria che non abbia tra i suoi dessert un buon Tiramisù.
La base di questo amatissimo dolce è sempre la stessa: mascarpone, caffè, uova, e cacao in polvere, talmente perfetti insieme, che questa combinazione ha acceso la fantasia di chef e pasticceri: via via sono nati il gelato al tiramisu, cioccolatini, semifreddi, torte, ripieni per panettoni e colombe pasquali. 

Il dolce (la cui origine non è ancora chiara) pare sia nato nel Veneto, a Treviso precisamente, e prende spunto dal "trifle" che veniva preparato nelle corti inglesi per consumare eventuali avanzi (ma di qualità) dalla cucina: qualche biscotto secco, una crema con uova, eventualmente liquori, pezzi di cioccolato o frutta.

Ma questo dolce tutto italiano piace proprio a tutti.
Sapete perchè?
Perchè é cremoso, fresco, poco caffè e aroma di cioccolato. 
E' talmente buono che questo dolce ha varcato i confini nazionali conquistando il resto del pianeta, tanto da piazzarsi tra i primi tre dolci più conosciuti e consumati al mondo.
Chi non ha provato almeno una volta a farlo in casa in occasione di un compleanno, una festa o semplicemente per deliziare in casa nostra i nostri ospiti?

Ora vi descrivo la mia versione:

TIRAMISU (8-10 monoporzioni)

200 gr. savoiardi
400 gr. mascarpone Santa Lucia
150 gr. zucchero semolato
4 tuorli
50 gr. di panna fresca
3 tazzine di caffé
cacao amaro in polvere
1/2 bicchierino di marsala ( o amaretto)


Dividere le uova e lavorare solo i tuorli (gli albumi usateli in altre preparazioni).
In un pentolino mescolare insieme i tuorli con lo zucchero. Aggiungere la panna fresca e a fuoco dolcissimo scaldare il tutto sempre mescolando. Quando la preparazione comincerà ad addensarsi, spegnere il fuoco e lasciar raffreddare (attenzione a non far bollire!!!)
In una ciotola sistemare il mascarpone (che sarà rimasto per mezz'ora fuori dal frigo) lavorarlo con una forchetta fino ad ammorbidirlo. 
Versare la crema tuorli-zucchero-panna ormai raffreddata sul mascarpone e lavorare con un frustino per amalgamare tutti gli ingredienti.

Preparare una moka di caffé.
Versare il caffé in una fondina, aggiungere il liquore (marsala o amaretto) e lasciare raffreddare.

Sistemare le coppette monoporzione sul piano di lavoro.
Intingere molto velocemente i savoiardi nel caffé (uno alla volta, altrimenti si inzupperanno troppo rischiando di rompersi).
Iniziare a riempire le coppette partendo con il primo savoiardo imbevuto nel caffé.
Coprire il biscotto con la crema al mascarpone e spolverizzare di cacao amaro in polvere. 
Continuare con un altro biscotto, crema, cacao in polvere.
Appena raggiunto il bordo, coprire con l'ultimo strato di crema e porre le monoporzioni in frigorifero per almeno due ore.
Prima di servire completare con l'ultima spolverizzata di cacao in polvere.



You Might Also Like

0 commenti

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design