Cherry Martini (con vodka alle ciliegie home made)





Non sono diventata alcolista nè sto studiando per diventare barman. 
Mi diverto, pasticcio, svuoto fondi di bottiglie dimenticate. E' successo anche con una vodka russa che conservavo nella sua bottiglia sottile e con le scritte in cirillico. 
Cimelio ormai. In purezza non la beve nessuno.
In genere preparo cose leggere a base frutta e/o solo con una spruzzata di vermouth o gin per l'aperitivo o per una serata in compagnia. Più bibite che altro.



Per fare dei cocktail corretti e calibrati serve esperienza e maestria. Ma l'arte mi affascina e  in giro per il mondo ordino volentieri un Cosmopolitan o un White Lady. 
A Manhattan ho scoperto che il classico Martini si prepara con la vodka (inutile ortinarlo con il gin, non lo fanno) che i coktails costano meno che in Italia e che sono ben fatti (cosa non strana dato che in America li consumano spesso e volentieri).




Un periodico americano (The Balance) nel 1806 dava questa definizione: "Cocktail è il liquore stimolante composto di più spiriti di varie qualità che, congiunti con amari ed essenze, realizza una bevanda eccezionale." In francia il Nouveau Petit Larousse cita: "mélange de boissons alcooliques, de sirop et de glace" essenziale il testo, forse a differenza degli americani ne bevono meno.

Questa è la mia versione, dove il grado alcolico c'é tutto!

CHERRY MARTINI (variante del cocktail Martini)

8/10 vodka
2/10 Martini dry
10 ciliegie
ghiaccio

Denocciolare le ciliegie, tagliarle a fettine e coprirle con la vodka. Lasciare in infusione per 3-4 ore.
Poi filtrare e tenere da parte la vodka colorata di rosso.
Versare il martini dry nello shaker insieme a 3/4 cubetti di ghiaccio e mescolare con un cucchiaio o un'asticella da cocktail, poi posizionare il passino ed eliminare il liquido ottenuto. A questo punto resterà solo l'aroma del vermouth, versare la vodka, chiudere e shakerare bene.
Versare su coppa martini ben ghiacciata.

You Might Also Like

3 commenti

  1. Ha un'aspetto bellissimo! peccato che non posso farli anche io perchè sono completamente astemia ;-)

    RispondiElimina
  2. Emanuela...lo prepari per gli ospiti:)superalcolici ne bevo davvero pochi, quasi zero, giusto un cocktail ogni tanto

    RispondiElimina
  3. Grazie per averci portato a rilassarsi, il vostro sito è meraviglioso, io sono su di esso ogni giorno e non vedo la fine per cui vi è notizia.

    voyance gratuite par mail

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design