giovedì 10 giugno 2010

Sorbetto di fragole (senza sorbettiera)

Sorbetto di fragola
Fa caldo? ebbene si...ma non é quello che tutti aspettavamo con ansia? Queste belle temperature me le tengo strette...hai visto mai, che poi l'estate mi sfugge via e mi frega del tutto?
Peró, peró...qualcosa di fresco ci sta bene...benone direi...specie come dopo-cena rinfresca-papille
Questo é un'esperimento (forse non é il termine giusto...diciamo prova) di sorbetto home-made senza sorbettiera e/o gelatiera. Altre volte mi ero buttata in avventure simili, ottenendo dei risultati molto simili a granite...buone eh...ma la "grana" non risultava bella vellutata, in piú posizionando la vaschetta in congelatore, dopo qualche giorno tutto induriva come un pezzo di marmo. Pochi giorni fa ho seguito un corso sui semifreddi, che non c'entra niente con questo sorbetto, ma che mi ha permesso di capire ed imparare alcune tecniche per evitare l'indurimento delle preparazioni, e lasciarle invece perfette per il taglio ed il conseguente porzionamento senza che tutto risulti ingestibile (a parte il lavoro di martello e scalpello, orrore quando dopo pochi minuti il semifreddo crolla e si disfa come neve al sole)...

ah dimenticavo...in questa ricetta sono presenti solo frutta e zuccheri...niente albumi quindi...in pratica ho seguito le regole che mio marito utilizzava in gelateria. L'altra sera al test assaggio, ha approvato...ovviamente considerando che senza macchina specifica ( e senza stabilizzante) ho ottenuto comunque un risultato positivo...evviva!!

Sorbetto di fragola

Ricetta per 1/2 kg di frutta pulita ***

500 gr. fragole
70 gr. glucosio
100 gr. zucchero semolato
15 gr. zucchero invertito (in alternativa:utilizzare miele poco aromatico...ma si sentirá cmq il sapore del miele...poco male...ma ci tenevo a specificare)
150 gr. acqua
succo di 1/2 limone

Frullare le fragole e ridurle a crema. Passare al colino ed aggiungere il succo di limone e lo zucchero invertito (o il miele) mescolare con una frusta.
Trasferire nella ciotola dell'impastatrice.
In una padella versare acqua, zucchero semolato e glucosio. Cuocere e portare ad una temperatura di 121° senza mai girare o toccare in alcun modo.
Azionare l'impastatrice* e dopo pochi minuti versare a filo il composto di acqua e zuccheri e "montare" per 10 minuti. Versare il tutto in una vaschetta e sistemarla in congelatore. Dopo 2/3 ore, con un cucchiaio prelevare a pezzi il sorbetto e "rimontarlo" nell'impastatrice per altri 10 minuti. Conservare in congelatore e consumare a piacere**!!!
(Per la quenelle della foto, ho utilizzato due cucchiai lasciati in congelatore qualche minuto.)

* in alternativa si possono usare anche le fruste elettriche alla massima velocitá.
** ottimo servito come simil-sgroppino: sorbetto+prosecco+vodka
*** questa ricetta é bilanciata per le fragole. Per altra frutta (con diverso PH) vanno ricalcolati zuccheri e acqua. Se vi interessa posso inviarvi la stessa ricetta con le proporzioni esatte.

23 commenti:

Ady ha detto...

Ci provo, si si, mi sembra un'ottima idea, unico problema lo zucchero invertito dove lo trovo?
Il sapore del miele ho paura non stia proprio bene, vero?
Grazie Alex per questa chicca, baci a presto ;-))

luby ha detto...

non ho mai trovato il glucosio...
lo posso sostituire con altro?
e poi a me interessava con le pesche...le fragole per me sono out...
causa allergia :(
praticamente ti stò chiedendo di stravolgere la ricetta...

Federica ha detto...

una vera delizia!!

Giulia ha detto...

Finalmente una ricetta fattibile senza i macchinari specifici! Grazie, proverò il prima possibile!

Alex ha detto...

Ady...in pratica lo zucchero invertito è uno zucchero "ri-digerito" come fanno le api. Il problema è il sapore...quello del miele si sente (ma mi hanno consigliato di usare un millefiori poco intenso).Lo z.invertito lo trovi negli ingrossi per pasticcerie...oppure chiedi ad un pasticcere (o gelataio) di dartene un pochino (ne servono pochi grammi...sinceramente il vasetto che ho credo mi durerá una vita!!)
Luby...il glucosio non é sostituibile, e va usato quello liquido...alcune farmacie lo tengono, io lo trovo in una gastronomia...oppure come ho consigliato ad Ady...chiedi ad un pasticcere/gelataio
Pesche gialle o bianche:30 glucosio-8 z.invertito-115 acqua-116 zucchero semolato
Federica...e molto fresco...praticamente lo mangiamo a cucchiaiate senza neanche servirlo in maniera decente!!

Alex ha detto...

Giulia...la gelatiera non l'ho mai avuta...e credo che non la compreró a breve...sto "macchinando" anche per il gelato alla "vecchia" quindi solo 2 contenitori uno dentro l'altro con il ghiaccio...e olio di gomito!!

colombina ha detto...

che bella idea e che foto incantevole, da provare con questo caldo:Bacioni

Milena ha detto...

Ho provato anch'io a farlo senza sorbettiera, usando il glucosio e il risultato mi è piaciuto moltissimo (pubblicherò a breve ....)
La prossima volta seguirò il tuo metodo :)

Alex ha detto...

colombina...fa caldo davvero...un sorbetto aiuta un pò...
Milena...ah quindi hai usato solo glucosio e zucchero...niente z.invertito...ma hai cotto acqua e zuccheri? o hai lavorato a freddo?...te lo chiedo perché non ho seguito nessuna ricetta..sono andata ad intuito...

fiOrdivanilla ha detto...

allora quelli del mio papà li adoreresti :)
però lui li fa con la macchina per gelato professionale :\ e va beh. però senza latte, né uova, né panna né ..
il glucosio l'ho sempre messo nei gelati perché ha un basso potere dolcificante e quindi non aggiunge molto sapore al gelato (va a sostituire il 20-30% dello zucc)e in compenso dà cremosità
quind quindi.. ti è venuto benissimo e sono felice ti abbia soddisfatto :) sia a te, che al marito :))

Marilì di GustoShop ha detto...

Questo me lo sparo di sicuro, sarebbe il mio primo sorbetto ! Troppo goloso...

Alex ha detto...

Manu...anche quello che faceva mio marito non aveva altro che acqua e zuccheri...(perfetto se non vuoi aggiungere grassi)...ma lui aveva un laboratorio fornitissimo...qua a casa mi devo arrangiare...peró sono soddisfatta...anzi sará un tormentone quest'estate!!
Marili...fammi sapere il risultato quando lo farai!!!!

spighetta ha detto...

Ah...se la proverò questa ricetta!
Ho però due curiosità: lo zucchero invertito è chimico? Posso sostituire l'impastatrice (che non ho) con il bimby? Io di solito i sorbetti li faccio con lui ;)

Cuoca a tempo perso ha detto...

Alex.. ci provo!! Io pero' vado proprio a mano...
Poi ti dico.. Grazie

Alex ha detto...

Spighetta...lo z.invertito non è altro che la scissione che avviene nel nostro stomaco del saccarosio (lo zucchero che noi tutti usiamo)in fruttosio e glucosio.(quello che succede con il miele d'api, che appunto subisce questa scissione nello stomaco dell'insetto) Questa scissione viene operata prima grazie ad un enzima. Dolcifica di più e ritarda la cristallizzazione. Se non lo trovi usa pure il miele che la proprietà quasi identiche. Con il bimby che risultati ottieni?
Alessà...a mano è un bel lavoro...devi riuscire a "montare" il composto. Magari fallo in due/3 tornate...

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ha davvero un bellissimo colore! é il secondo sorbetto che vedo oggi con la presenza del glucosio che non ho mai usato in cucina anche se ho un vasetto che si avvicina piano piano alla scadenza... Una domanda ma il glucosio non ha un potere dolcificante superiore allo zucchero,no perchè una Dott.ssa mi ha consigliato di evitare tutti i cibi in cui è presente questo glucosio perchè fa alzare di brutto la glicemia e ciò inevitabilmente ci fa ingrassare... Adesso leggo fiordivanilla e vado un pò in confusione.. glucosio si o glucosio no? Per chi ha problemi di dieta naturalmente :-(

Alex ha detto...

Cucchiaio d'oro...non riesco a darti risposte "mediche"...so che il suo utilizzo (e quello di altri zuccheri) sono necessari per ottenere certi risultati in cucina e pasticceria.
L'anno scorso avevo preparato un sorbetto soo con acqua e zucchero (saccarosio) buono al momento...ma poi si induriva drammaticamente. Quindi direi che dipende da che risultato vuoi ottenere con una certa preparazione. Poi ingrassa ...ahimé...ma non é l'unico colpevole a tavola...

CorradoT ha detto...

Ti leggo solo adesso, ero fuori.
Trento, afa boia, piuttosto che il solito malinconico catering ho portato tutti al ristorante: Tagliatelle fresche impastate col Teroldego saltate con fonduta di casillo e salsiccia fresca. Per chiudere strudel caldo mele e pinoli con salsa alla vaniglia.

Veniamo a te: ricetta copiata al volo. Ma complimenti!!! Non so se a me riuscira' cosi' bene.

PS - Ma siete una famiglia di food-addicted? :))))

Alex ha detto...

Corrado...non lo sapevi? il marito in cucina non se la cava niente male...ma a casa ho sempre cucinato io...un tempo era fin troppo impegnato in ristorante&co...ora fa la cavia...

ilcucchiaiodoro ha detto...

No assolutamente non è l'unico colpevole MAGARI!!! Dai mi hai convinta,il prossimo sorbetto provo con questa tecnica! Fino ad ora ho sempre "ingenuamente" usato un pò di alcol per far si che non diventasse duro... Proverò ti farò sapere. Grazie ancora

Edda ha detto...

Da favola e che colore! (son d'accordo con tutte le specificazioni ;-)
Baci e buon fine settimana

UnaZebrApois ha detto...

incredibilmente goloso e bello!!!Complimenti!!!

malù ha detto...

Ma che belle cose che prepari, complimenti davvero, sei bravissima anche nelle foto, a presto, ciao!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...