Focaccia semintegrale e pomodori confit: less is more

Focaccia Petra 1 con pomodorini confit

Ci sono piatti (ognuno ha i propri) e pietanze che consolano, che mettono allegria, o che entusiasmano oltre ogni limite possibile, tutto questo sia nel prepararle e cucinarle che a morderle e a gustarle poi.
Non ho mai redatto delle classifiche numeriche di preferenza, trovo che ogni alimento se trattato nel giusto modo, ha delle sfaccettature e visioni alternative da diventare "star" in qualsiasi momento  anche se la sua base é povera e/o paesana.
Ecco perché,  a mio parere, non esiste il cibo nr.1 al mondo, anche quelli consumati dalla piú alta percentuale delle popolazioni, non sempre possono definirsi "i piú buoni".

 
Mi piace quello che conosco e che per dna é entrato nella mia vita fin dall'infanzia (con tutte le varianti possibili di cotture, trattamento, abbinamento, presentazione) e desidero quello che non ho mai provato, ma che per curiositá vorrei conoscere (e i viaggi in altri paesi, sotto questo aspetto risultano essere utili).
Se per assurdo dovessi avere a disposizione solo pochi ingredienti, senza tanto pensarci su, sceglierei poche cose, ma che ogni volta sarebbero diverse per forma, cottura e gusto:

Farina, pomodori, olio extravergine di oliva, acqua, sale, zucchero.
E penso alle varianti possibili: pasta, pane, pizze, sughi, salse, gelato (di pomodoro)....
Lavorando per sottrazione: less is more (lo diceva Mies Van der Rohe architetto e designer) preparare un piatto con 32 ingredienti di cui 20 introvabili non solo é assurdo, ma risulta ridicolo chi lo propone.

Pochi ingredienti da contare sulle dita di una mano per preparare una focaccia come questa di oggi.
Avrei potuto abbondare, il frigo e la dispensa lo permettono di certo.


FOCACCIA SEMINTEGRALE E POMODORI CONFIT

x la focaccia
200 gr. farina Petra 1
50 gr. lievito madre (rinfrescato due volte ogni 3 ore)
130 gr. di acqua
8 gr. di sale
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

x la salamoia
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1/2 bicchiere d'acqua
1 cucchiaio colmo di sale

Riunire gli ingredienti in una ciotola ed emulsionare con una forchetta.

30 pomodorini confit: la ricetta QUI

Nella planetaria, con il gancio, sciogliere il lievito con l'acqua (temperatura ambiente), versare l'olio e aggiungere piano piano la farina giá mescolata al sale. Formare una palla e lasciare lievitare in una ciotola unta con dell'olio e coperta con un telo fino al raddoppio (circa 6 ore)
Stendere l'impasto sulla placca del forno dando la forma desiderata. Praticare dei "buchi" sulla superficie con le dita e pennellare abbondantemente con la salamoia preparata in precedenza. Lasciar lievitare ancora un paio d'ore.  Alla fine infornare a 200° e cuocere per 20 minuti.

Farcire la focaccia ancora calda con i pomodorini confit.

You Might Also Like

6 commenti

  1. Questa focaccia mi metterebbe di buon umore....favolosa!!! golosa!!! colorata!!! gnammy gnammy!! buona giornata

    RispondiElimina
  2. Kappa in cucina...grazie:)) mette allegria anche a me!!

    RispondiElimina
  3. Less is essential!!! Io potrei vivere solo con questa focaccia!!!
    Ciao
    www.blu-indigo.com

    RispondiElimina
  4. Daniela... a chi lo dici, ne vorrei una fetta ogni giorno:))

    RispondiElimina
  5. Che buona questa focaccia! Quei grappoli di pomodori mi hanno fatto ricordare i pomodorini del Piennolo della mia terra.

    Un abbraccio da Barcellona!

    Letizia

    RispondiElimina
  6. Letizia...bella Barcellona!! i pomodori del piennolo solo i piú buoni del mondo:))) ogni anno li appendo alle travature della cucina

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design