venerdì 1 marzo 2013

Brioche chocolat di C.Felder

IMG_6555
A colazione mi piace cambiare. Non potrei tutta la vita mangiare solo croissant (per quanto ne sia golosa) o fette di cake oppure pane-burro-marmellata...se non ho niente da mettere sotto i denti o da inzuppare nel caffé (capita) tiro diritto e arrivo direttamente a pranzo, che non é il massimo, lo ammetto, ma a volte va cosí.
Nell'ultimo week-end ci ho dato dentro in cucina e un piccolo spazio-tempo da dedicare alle colazioni a venire sono riuscita a trovarlo.
La foto dal libro Chocolat di C.Felder mi ha conquistata subito (potere delle immagini) e allora....
Panbrioche al cioccolato sia!
Una delle migliori brioche che abbia mai mangiato, parola. La pasta poco dolce, il ripieno golosissimo...spazzolato in tempi troppo brevi, ecco, mi tocca rifarlo!!

BRIOCHE CHOCOLAT di C.Felder
x 2 brioche

250gr. di farina Petra 5 Molino Quaglia

15gr. di lievito + due cucchiai di acqua tiepida per scioglierlo
25gr. zucchero semolato
100gr. di burro morbido
3 uova piccole
5gr. di sale

x il ripieno

crema frangipane:
100gr. di mandorle in polvere
1 uovo intero
1 tuorlo
100gr. di zucchero semolato
40gr. di cacao in polvere

x completare
100gr. di cioccolato fondente (64% Valrhona)
1 uovo x la doratura

Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. In una ciotola versare la farina, lo zucchero, il sale, le uova ed il lievito. Mescolare con l'aiuto di un robot (o impastatrice) fino ad ottenere una pasta soda ed omogenea.
Aggiungere il burro morbido ed amalgamare con una spatola. Quando il burro sarà completamente assorbito lavorare la pasta per farle prendere corpo ed elasticità (nell'impastatrice con il gancio far incordare).
Sistemare l'impasto in frigorifero coperto da un velo di farina per circa 2 ore.
Trascorso questo tempo, sistemare l'impasto su di un piano di lavoro ed appiattirlo e allargarlo con le mani.

Crema frangipane
In una ciotola mescolare con una spatola la polvere di mandorle, lo zucchero, il cacao ed il burro. una volta ottenuto un impasto liscio e cremoso aggiungere l'uovo intero , mescolare ancora un poco e poi aggiungere il tuorlo. Amalgamare bene e conservare a temperatura ambiente.

Montaggio e cottura
Tritare il cioccolato fondente.
Stendere l'impasto briosche su di un foglio di carta forno (spessore 5mm) spalmare sulla superficie la crema frangipane. Cospargere con le scaglie di cioccolato fondente. Rotolare l'impasto su se stesso fino ad ottenere un cilindro. Tagliare in due e sistemare in due stampi da cake rettangolari (24x9cm) coperti da carta forno (vedere qui). Lasciar lievitare ancora un'ora e mezza coprendo lo stampo con un telo.
Scaldare il forno a 180°. Pennellare la superficie della brioche con un uovo leggermente battuto.
Cuocere 25 minuti.
P.S. L'impasto non lievita molto all'interno degli stampi, ho aumentato così i tempi di lievitazione 5/6 ore. La tentazione era quella di buttare tutto per paura di ottenere una brioche "gnucca", l'impasto molto sodo e ricco (burro, crema frangipane)è aumentato tantissimo in fase di cottura, a volte quindi è meglio tentare e portare il lavoro fino alla fine con fiducia e un pizzico di coraggio.

11 commenti:

Ady ha detto...

Mi incuriosisce l'usa della Petra5 per un lievitato, la proverò si si nel we la faccio, grazie Alex :))

Alex ha detto...

È la farina del pasticcere, Ady, come diceva Corrado Assenza... Non solo frolle ma in tutti gli impasti dolci funziona che é una meraviglia

fabiola ha detto...

molto interessante
devo però segare la crema frangipane che io ( a dieta) adoro ma che non entusiasma i miei

ci metto una marmellata (ne ho home made di mele, di pere e di pesche) che prima aromatizzo con i 40 gr di cacao? che dici? vedrei bene quella di pere

grazie mille
un abbraccio

PS1: ma quella famosa gelatina in polvere che mi portasti anni fa è gelatina kappa?
PS2: ogni tanto ti nomino "di là" quando cucino prendendo spunti da te

Barbar(ina) ha detto...

Bella questa brioche, volendo si può fare utilizzando la pasta madre? quanto se ne dovrebbe aggiungere? grazie mille!
Barbara

Barbar(ina) ha detto...

Bella questa brioche, volendo si può fare utilizzando la pasta madre? quanto se ne dovrebbe aggiungere? grazie mille!
Barbara

Alex ha detto...

Fabiola... Sostituire con marmellata non sarebbe la stessa cosa... Il bilanciamento, il gusto, la consistenza hanno un senso con la frangipane, questa di Felder la trovo strepitosa.. Ha un certo non so che di nutella:))
La gelatina credo sia quella animale ma in polvere: 1 parte di gelatina 5 parti di acqua e reidratare in microonde pochi secondi... Poi amalgamarla alla massa ( bavarese,panna,mousse ecc...)

Anna ha detto...

il tuo blog è davvero interessante, ti seguo!! se ti va, passa da me

http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

celeste ha detto...

Ma io come faccio con queste delizie che postate senza l'impastatrice? Ottima!

Alex ha detto...

Barbarina...si puó fare, ma andrebbe ricalcolata la ricetta del pan brioche, a grandi linee 20% di pasta madre sul peso della farina.
Anna...grazie, passo a trovarti:)
Celeste...la puoi fare a mano, nel libro non si parla di impastatrice (ma avendola la uso dove posso) devi lavorare la pasta con un mestolo almeno 10-15 minuti per renderla elastica

paola ha detto...

Felder è una garanzia, tu anche...direi che devo assolutamente provarla! Ciao!

Alex ha detto...

Paola... prova la questa brioche vedrai ti piacerá di sicuro!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...