L'anno comincia così: leggendo e riposando

L'anno nuovo inizia un pò alla cieca, quasi a tentoni (non che il 2012 sia finito meglio) e in questi pochi giorni di mezza-festa cerco di fare ordine e riunire qualche idea da mettere in pratica appena possibile.
Amo stare a casa adesso, e godermi qualche ora di tranquillità leggendo e sfogliando i libri  (alcuni regalati altri acquistati) che da natale girano per tavoli e tavolini.

Dalla "trasferta" parigina sono rientrata a casa con

CHOCOLAT di Cristophe Felder - ed. La Martinière
IMG_6111
447 pagine dove protagonista è il cioccolato: tecniche, ricette, trucchi.
Un paio di ricette le ho già eseguite, ho "scovato" qualche "magagna", ma credo sia normale in un libro destinato ad appassionati, che altrimenti si scoraggerebbero nel leggere preparazioni troppo tecniche e/o professionali.

a Madrid ho preso questi:

COCINA PARA TI  di Martin Berasategui - ed.XI Semanal
IMG_6099

Piccolo libro con 80  ricette presentate step-by-step per una cucina facile, per tutti i giorni, mai banali e con un tocco di creatività che tra i fornelli non guasta mai. Ricette di mare, di terra, tapas e dessert. non manca niente per entrare con leggerezza nella cucina basca del maestro.
LA COMIDA DE LA FAMILIA di Ferran Adrià y el equipo de El Bulli - ed.RBA
IMG_6098

31 Menu che riflettono i piatti consumati dalla brigata del ristorante El Bulli prima del servizio. 
Le ricette vengono descritte per 2 persone, per 6 e ampliate per il mondo professionale per 20 persone fino a 75, tante quante il personale del ristorante di Adrià. Il libro inizia con  note tecniche su cotture e elaborazione degli ingredienti, consigli di presentazione dei piatti e come combinare un menu equilibrato.

alcuni regali:
 J'AIME NEW YORK  di Alain Ducasse - ed. Ippocampo
IMG_6101

sottotitolo: la mia New York del gusto in 150 indirizzi
Itinerario gastronomico nella Grande Mela tra mercati, caffetterie, chioschi (ma tutti goumet!) fino ai ristoranti più rappresentativi della città. Con grande piacere ho scoperto di aver cenato, bevuto un caffè o addentato un pezzo di cioccolato proprio nei luoghi descritti da Ducasse. La prefazione di Dan Barber del Ristorante Blue Hill (ho cenato lì nel 2011) descrive ed elogia il lavoro svolto a New York dal grande maestro francese: un libro così non lo aveva ancora concepito nessuno, tantomeno un americano.
Niente ricette però.
2013_01_041

EDIBLE SELBY  di Todd Selby - ed.Abrams
IMG_6107

Dopo aver descritto e fotografato le case di stilisti, modelle e persone very-important, Todd Selby si "intrufola" nelle cucine e laboratori di mezzo mondo, fotografa il dietro le quinte, disegna e schizza ingredienti, i piatti ed i loro creatori.
Una visone da "dentro" nel mondo della gastronomia, che coglie i colori ed il carattere più intimo: mani che impastano, coltelli che tagliano, forni aperti come bocche di vulcani, pesce e carni sui banchi di lavoro in attesa di venir preparati.
Si spazia dalla "fabbrica di cioccolato" dei Mast Brothers di Brooklyn, all'Osteria senz'oste sui colli trevigiani, l'orto bio sopra i tetti di New York, fino allo Chateaubriand di Inaki Aizpitarte a Parigi e il D.O.M di Alex Atala a San Paulo del Brasile.

2013_01_042


GUIDA DELLA STILISTA A NYC Sibella Court - ed.Ippocampo
IMG_6093 

Niente cucina questa volta, ma per gli amanti del vintage, della decorazione e dell'arredamento questo è proprio un libro ben fatto, utile per chi come me lavora in questo campo. L'autrice ci accompagna nei quartieri più cool di New York alla ricerca di "meraviglie" per la propria casa, per allestire un negozio o per organizzare un set fotografico. Tante le idee di shopping da poter trasferire anche qui da noi: se sai cosa stai cercando (ma anche se non lo sai)  prima o poi lo trovi! Negozi, depositi, mercatini delle pulci sono fonte di ispirazione per ogni occasione.
2013_01_04 

You Might Also Like

7 commenti

  1. Bellissimo nottino Alex, ottima idea rilassarsi e coccolarsi in casa con dei bellissimi libri come questi. Un abbraccione :)

    RispondiElimina
  2. Volevo scrivere bottino...scusa ogni tanto con l'Ipad faccio pasticci :)

    RispondiElimina
  3. Ottimo modo per iniziare l'anno...posso dire che te li invidio tutti??? ;)

    Felice Epifania...da lunedì si torna alla normalità! :)

    RispondiElimina
  4. bellissimi tutti! Felder è sempre chiaro e preciso e gli altri sono ottima fonte di ispirazione, anche i mercatini! buon anno!!!

    RispondiElimina
  5. Bè, complimentoni per questi libri fantastici..anche io sono una patita per questo tipo di "letteratura" e il rilassarmi a casa con un buon libro di pasticceria mi rende felice..
    Anche io ho acquistato "Chocolat" di Felder..è splendido!! Vabbè, forse io sono troppo di parte =0)
    Un bacione grande grande!!
    Kika-dolcebenessere

    RispondiElimina
  6. Monica...é stata una vera caccia al libro! In libreria ahimé non trovo quasi mai nulla, troppe cose amatoriali o la moda del momento?.. È tutte quelle foto stile Donna Hay mi hanno proprio stufato
    Loredana...sono davvero felice di averli:)
    Acquolina...oltre a Felder a Parigi avevo adocchiato altri libri interessanti...sarà per la prossima volta:(
    Kika...lo sto ancora "assaporando" sono più di 400 pagine...da perdersi:))

    RispondiElimina
  7. Complimenti a tutti coloro che guardano per il successo di questo bellissimo blog !!

    consultation voyance gratuite

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design