Risotto radicchio rosso e mela per Melinda Pro-Emilia

Ricorre spesso sulla mia tavola, in autunno e anche quando il freddo sarà più pungente, un risotto morbido con il radicchio di Treviso. I confini territoriali non esistono, se attraverso la strada, mi inoltro in una stradina, cambio provincia e mi ritrovo proprio nell'area dove questa fantastica verdura rosso-viola cresce e sbianca.
Si acquista sul posto in ordinate cassettine, confezionato con cura come fossero rose.
Ed è normale portarselo a casa  senza avere ancora in testa cosa farne, perchè il suo uso in cucina è quasi illimitato, dal salato fino al dolce (ammesso che esista una barriera tra i due) 
Averlo tra le mani è esso stesso fonte di ispirazione.

Per questo piatto sono ritornata indietro di qualche anno ritrovando la mela  degna compagna del radicchio in uno strudel insolito e particolare.
Non dolce, non stucchevole, la mela fornisce una giusta dose di acidità al gusto pieno e aromatico del radicchio di Treviso (e non amaro!! quello VERO non lo è mai!).
E come non favorire il consumo delle nostre mele? Soprattutto quando con una mela possiamo sostenere il progetto Melinda per l'Emilia?
Ringrazio Paola Buscardo per avermi segnalato l'iniziativa.

Ecco la mia ricetta:
x 2 persone
180 gr. di riso vialone nano
1 mela Melinda 
1 cespo di Radicchio di Treviso ai ferri.
1/2 cipolla rossa (o 1 scalogno)
1 fettina di formaggio latteria o montasio
burro
vino rosso
sale, pepe
brodo vegetale


In una casseruola stufare la cipolla con una noce di burro. Aggiungere il riso e tostare brevemente. Sfumare con il vino rosso. Aggiungere il brodo vegetale (2/3 mestoli) e continuare la cottura per circa 10/12 minuti.
Aggiungere il radicchio precedentemente grigliato e tagliato a pezzetti, la mela a cubetti e continuare la cottura per altri 6 minuti, aggiungendo altro brodo per mantenere morbido il risotto.
Mantecare il risotto con il formaggio e una noce di burro. Controllare di sale e aggiungere del pepe nero macinato al momento. Completare con alcuni pezzetti di mela in superficie.

You Might Also Like

8 commenti

  1. Sai che quando ho letto il titolo ho subito ripensato al tuo strudel? Quante volte l'ho fatto... non con la tua pasta, però (sono una vera incapace), ma con la sfoglia già pronta. Anche questo risotto sarà sicuramente altrettanto buono, complimenti!

    RispondiElimina
  2. Che fortuna poterlo comprare direttamente dai produttori! Di solito il risotto lo preparo solo con il radicchio, ma mi va proprio di assaggiare l'accostamento con la mela :D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. adoro il radicchio, a Treviso ho preso una marmellata dolce proprio di radicchio!
    Il risotto con le mele non l'ho mai provato, mi piace molto l'idea :-D

    RispondiElimina
  4. che bello questo piatto...ne ho una voglia pazzesca! :-)

    RispondiElimina
  5. Buonissimo questo risotto! Interessante l'abbinamento con la mela, lo proveremo sicuramente...
    Ancora complimenti.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Barbara...Grazie!! lo strudel lo preparo domani, é un classico ormai...Il risotto te lo consiglio davvero
    Dani...la mela regala una nota acida molto piacevole
    Acquolina...anche la marmellata mi ispira, credo che la faró sicuramente. La abbini ai formaggi?
    Taty...se potessi, te ne invierei una porzione:)
    Latokitchen...se lo provi, fammi sapere mi raccomando

    RispondiElimina
  7. Mela e radicchio...sto sognando...mi pare un abbinamento spettacolare. da provare. Alex ma vogliamo parlare della tua foto? è di una bellezza...disarmante. Mi sembra di essere a casa tua anche se non ci sono mai stata, sotto "quel" portico...un bacione!
    simo

    RispondiElimina
  8. Simo...sei super-gentile!! Puoi venire quando vuoi...magari hai voglia di fare un giretto a Venezia...da me c'é sempre posto:))

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design