Pasta, fagioli e cozze

IMG_4228

Mi lascio condizionare spesso anch'io dal pensiero che la pasta e fagioli sia un piatto invernale. Eppure sin da piccola i fagioli freschi roteavano continuamente tra la cucina e il piatto, in genere quelli di Lamon (zona non lontana da me,  tra la provincia di Belluno e Treviso) Mi divertivo a sgranarli sul tavolone di marmo che troneggiava nella cucina di allora. Piccole cose. Poi il resto era opera degli adulti. Lessati e conditi con acciuga, oppure solo con aglio, ma anche con la cipolla (come nei "bacari" veneziani) la mia passione era la minestra. Metá fagioli setacciati al passaverdura e metá lasciati interi. Poca pasta, quasi sempre spaghetti, e il tocco di verde del rosmarino fresco raccolto in giardino all'ultimo momento. D'estate si consuma tiepida, meglio se lasciata raffreddare a temperatura ambiente (si addensa un pó di piú, i fagioli freschi non sono "pastosi" come quelli secchi).
Nella sua perfetta semplicitá ben si lega con una manciata di cozze saltate con aglio e vino bianco.

PASTA FAGIOLI E COZZE

1 kg di fagioli freschi (peso con le bucce)
sedano, carota, cipolla
rosmarino
sale
pepe
60/70 gr. di spaghetti
olio extra vergine d'oliva
400 gr. di cozze (pesate da crude)
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine di oliva
pepe
vino bianco secco 
IMG_4230
Preparare un soffritto con sedano,carota, cipolla e poco olio. Aggiungere i fagioli e circa 3/4 bicchieri d'acqua. Salare, pepare. Cuocere a fuoco basso fino a che i fagioli saranno teneri ma non sfatti. Formeranno una cremina chiara, non sarà necessario quindi unire una patata per ottenere una zuppa più cremosa. Passare metá dei fagioli al passaverdure e unire la crema ottenuta al resto della minestra. Versare la pasta e cuocere ancora qualche minuto. Spegnere il fuoco, aggiungere il rosmarino e lasciare che la pasta termini la cottura fruttando il calore della zuppa. Quando la zuppa sarà tiepida, anche la pasta sarà cotta.
In una padella scaldare poco olio con lo spicchio d'aglio tagliato a fettine. Aggiungere le cozze intere, sfumare con il vino bianco e pepe fresco. Quando le cozze saranno aperte, eliminare le conchiglie e filtrare il succo rimasto nella padella.

Versare la pasta e fagioli nei piatti fondi, adagiare le cozze in superficie e irrorare con 3/4 cucchiai del succo di cottura delle cozze. Completare con del pepe macinato al momento

You Might Also Like

7 commenti

  1. Minimalista e spettacolare nella sua essenzialità. E poi come scrivi Alex, non c'è niente da fare, mi perdermi a leggere :-)
    buona giornata.
    Monica

    RispondiElimina
  2. deliziosa. Io amo le zuppe 365 giorni l'anno!

    RispondiElimina
  3. Mi hai portato indietro con la memoria! Chissà se piacerà anche ai miei ninni come piaceva a me ^_^

    RispondiElimina
  4. la minestra di fagioli è ancora una mia passione :)

    RispondiElimina
  5. Monica...grazie!! sei sempre gentilissima:)
    Marta...siii, relegarle all'inverno é un delitto!!
    Emanuela...si dai, é piatto classico....magari togli le cozze, va
    Lo...anche la mia. Adoro:))

    RispondiElimina
  6. Un piatto a cui è impossibile resistere in qualunque stagione dell'anno.
    Io poi alle cozze non ho rinunciato neanche in gravidanza, andavo avanti a furia di impepate e cotiche!!
    Ciao loredana

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design