Totani e Merluzzo alla birra con soba noodles e alga nori

IMG_3372
Una bella birra fresca!! ma questa volta invece di berla la uso per insaporire il pesce al posto del consueto vino bianco, una Weizen bavarese (o Weißbier) ricca di grano e dall'aroma intenso abbinando poi una pasta giapponese (soba noodles) a base di grano saraceno: una carica di cereali esplosiva!!
Un piatto che si presta a diverse collocazioni: appetizer, antipasto, primo piatto ma anche come secondo. Con poche varianti e variabili. Basta calcolare le dimensioni e l'occasione di servizio ed il gioco é fatto!
È anche un piatto "sorpresa"...bisogna lacerare la superficie per poterlo gustare.

TOTANI E MERLUZZO ALLA BIRRA CON SOBA NOODLES E ALGA NORI
x 4 persone
300 gr. di merluzzo fresco
4 totani
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine di oliva
100 ml di Weißbier
sale,pepe
scorza di limone
4 fogli di alga nori
200 gr. di soba noodles
alga

In una padella versare l'olio e rosolare lo spicchio d'aglio intero e poi eliminarlo. Aggiungere i totani (pelati ed eviscerati) tagliati a pezzetti. Dopo pochi minuti aggiungere metá della birra e cuocere a fuoco dolce ancora qualche minuto. Pelare e diliscare il merluzzo, tagliarlo a fettine ed aggiungerlo ai totani. Versare la restante birra e lasciar "covare" a fuoco dolce un paio di minuti. (il merluzzo fresco cuoce in brevissimo tempo).

Cuocere 3/4 minuti in acqua salata a bollore la soba poi scolarla ed aggiungerla al pesce e condire bene il tutto. Alla fine unire la scorza di limone grattugiata.

Trasferire nelle coppette di servizio e chiudere la superficie con le foglie di alga nori reidratate in acqua fresca (basta bagnarle sotto il getto dell'acqua corrente). Le foglie attaccheranno perfettamente grazie all'effetto collante dell'alga stessa.

Infornare a 140° per pochi secondi, giusto il tempo di far seccate la foglia d'alga. Servire subito.

P.s. come appetizer/antipasto/secondo piatto: eliminare la pasta e giocare con le quantitá degli altri ingredienti.

You Might Also Like

12 commenti

  1. Che figata!!!
    L'abbinamento birra-pesce è da provare ;))

    RispondiElimina
  2. Complimenti, bellissima ricetta!

    RispondiElimina
  3. bellissima idea... ti ho già detto vero che voglio un corso di fotografia da te? Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. Che eleganza....
    Complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Una ricetta davvero particolare e inusuale, da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  6. Assolutamente convincente!
    Io cucino diversi pesci in infusione di birra, ad esempio il baccalà con la nostra birra al chinotto(....sennò a Savona che ci sto a fare!!!).
    Geniale e da replicare all'istante l'idea del coperchio d'alga, che, nelle nostre cucine "prolifica"!!!!

    Bravissima, un saluto

    Fabi

    RispondiElimina
  7. Particolarissima la presentazione e l'abbinamento della birra con il pesce!
    Brava come sempre, anche se non passo da tantissimo tempo vedo che le cose non sono affatto mutate ^__^

    RispondiElimina
  8. Un abbinamento veramente raffinato la selezione dell'alga nori e della birra rimanda alle vere tradizioni giapponesi, una ricetta veramente che conquista!

    RispondiElimina
  9. Sandra...grazie!! mi èe piaciuto molto questo piatto "leggermente" etnico:)
    Ady...confermo. ho fatto tante ricette con la birra, ma per vari motivi, non sono mai riuscita a fotografare i piatti...spazzolati troppo in fretta!!
    Marina...semplice ma di effetto:)
    Diana...oh mamma....sei proprio sicura?
    Corrado... e che gentile che sei!!
    Zonzolando...prova dai...poi fammi sapere!
    Fabiana...ho pensato alla classica zuppa di cipolle con il coperchio di sfoglia...in questo caso con il pesce, l'alga è stata come il cacio sui maccheroni:)
    Daphne...grazie della visita, sei sempre gentilissima
    Arnalda...infatti la mia idea è stata quella della semplicità giapponese...grazie!

    RispondiElimina
  10. Mi piace tantissssimo!
    Il fatto, poi, di bucare la superficie per scoprire questo mix di sapori è un'ottima idea!

    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  11. Nadia...l'idea è stata proprio quella...un minimo di sorpresa e profumi concentrati

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design