Fragole e sangria solida

Sangria solida e fragole
È primavera piena con le fragole, mature e succose si lasciano mangiare cosí  senza tanti orpelli. 
Una tira l'altra: le mangio prelevandole direttamente dal cestino e l'idea iniziale di utilizzarle per un dolce piú strutturato miseramente decade. Che poi le cose piú buone siano proprio piú buone perché manipolate poco o niente é un fatto risaputo. Ma altre fragole rimangono in attesa del dolce che verrá, prima o poi.

FRAGOLE E GELATINA DI SANGRIA
x 4 bicchieri

40cl di vino rosso
succo di un'arancia
scorze d'arancia
4 cucchiai di zucchero di canna
1gr. di agar-agar
1 pizzico di cannella
1 cestino di fragole

Tagliare a pezzetti 8 fragole e sistemare sul fondo dei bicchieri.
In un pentolino scaldare il vino con il succo d'arancia, la cannella, lo zucchero e qualche pezzetto di scorza d'arancia. Portare a bollore, spegnere e lasciare raffreddare. Filtrare. Aggiungere l'agar al liquido ormai freddo, mescolare e riportare a bollore. Versare nei bicchieri contenenti le fragole e lasciare addensare in frigorifero.
Prima di servire aggiungere le restanti fragole e qualche filo di scorza d'arancia.

P.S. Per i piú golosi servire con panna montata
2012_04_01

You Might Also Like

11 commenti

  1. bellissima idea, come sempre!!!

    ciao

    RispondiElimina
  2. Per me con panna montata of course!
    Mi piace molto, anche perchè mi ricorda le fragole della mia nonna che aveva l'abitudine, ormai persa, di lasciar macerarle macerare in vino rosso e zucchero, baci ;))

    RispondiElimina
  3. Maia...grazie!!!
    Ady...l'idea era un pó quella. Le fragole poi all'interno della sangria solida si macerano un pó e poi hai quelle piú croccanti alla fine...una cosina eh?

    RispondiElimina
  4. ma che bell'idea per presentare le fragole in un modo tutto nuovo....certo il mio preferito rimane quello citato da te all'inizio: una tira l'altra :)

    RispondiElimina
  5. Lo...ne sto mangiando a vagonate...credo che ormai di aver cambiato colore anche in viso:))

    RispondiElimina
  6. che eleganza!e che profumi!adoro la sangria e da inguaribile golosa la panna ce la metto eccome!!! :)

    RispondiElimina
  7. ciao! domanda, ma l'agar agar non si attiva a caldo? grazie

    RispondiElimina
  8. Unazebraapois...e chi riesce a resistere?
    Francesca... l'agar va aggiunto ai liquidi freddi e poi si scalda il tutto:)

    RispondiElimina
  9. anche io compro vagonate di fragole sempre con l'intenzione di farci bavaresi, semifreddi, tiramisu, ma poi comincio a mangiarle una dopo l'altra così, senza niente e le finisco, quindi le ricompro sempre con le solite intenzioni e.....e arriva la fine della loro stagione e mi sono risparmiata calorie sul girovita ('nzomma!)!
    bellissima questa idea, io le faccio solo col vino e lo zucchero, ci prendo delle sbronze!

    RispondiElimina
  10. Molto buone! Io, però, non resisto alla tentazione e aggiungo la panna montata!
    Tanti auguri di buona Pasqua!

    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design