giovedì 12 gennaio 2012

Tartufi al cioccolato

IMG_2298

Anche se in periodo di "astinenza" da grandi mangiate, abbuffate, maxi-buffet, tavole sontuose ipercaloriche, al cioccolato non riesco a dire di no. Va con tutto, sta bene con tutto, ogni occasione è buona per "rivederlo". e gustarlo. 
Veloci da fare e sempre di sicura eleganza e "bella figura": i tartufi.
Da prendere con due dita, uno dopo l'altro a volte, oppure lasciare che la ganache si sciolga in bocca e che la accarezzi come fosse velluto. Mmmmm... che altro dire?

IMG_2293

Per andare sul sicuro mi sono affidata alla ricetta Coeur de truffes dall'Encyclopedie du Chocolat-Ecole du Grand Chocolat Valrhona- Edition Flammarion

TARTUFI AL CIOCCOLATO FONDENTE
225gr. di cioccolato al 70%
1/2 stecca di vaniglia
200gr (20cl) di panna liquida
40gr. di miele d'acacia
50 gr. di burro

Spezzettare il cioccolato (o usare le "pepite" già pronte) e farlo fondere a bagno-maria. Utilizzare le bacche di mezza stecca di vaniglia. In una pentola portare la panna ad ebollizione con il miele e le bacche di vaniglia, Filtrare. Versare lentamente una parte del liquido caldo sul cioccolato fuso. Con l'aiuto di una spatola, mescolare energicamente formando dei piccoli cerchi per ottenere una massa lucida ed elastica. Incorporare quindi un'altra parte del liquido mescolando con il medesimo procedimento precedente, infine aggiungere la terza parte del liquido bollente con la stessa tecnica. Quando la ganache avrà una temperatura di 35/40° aggiungere il burro a pezzetti e mixare il tutto per ottenere un'emulsione. Lasciare cristallizzare 3 ore in frigorifero.

Formare delle palline con l'aiuto di una sac-a-poche, e se la consistenza lo permetterà, rotolare i tartufi tra le mani (lavorare poca ganache alla volta, così da averla sempre ben fredda).

Preparare un piatto con del cacao in polvere e rotolare i tartufi uno alla volta per avvolgerli completamente di cacao. 

P.s. la ricetta completa prevede un passaggio dei tartufi nel cioccolato fuso e temperato prima di rotolarli nel cacao in polvere. Ho saltato questa fase per mancanza di tempo (dovevo servire i tartufi agli ospiti come dopo cena...inoltre non avevo più cioccolato in casa:((
 Tartufi al cioccolato fondente e perline
Mia variante:
con metà dell'impasto ho formato dei tartufi al rum semplicemente aggiungendo del rum (da pasticceria) prima di far cristallizzare la ganache. Al posto del cacao in polvere ho utilizzato le "perline" di cioccolato fondente Valrhona.


20 commenti:

CorradoT ha detto...

Di solito la tua tecnica mi intimidisce e sconsiglia a un pasticcione come me di fare dolci...
Ma questi sembrano abbastanza alla mia portata, ci provo!!!!
CIAO :)

Ady ha detto...

Tutto mi piace in questo post, a parte il cioccolato senza il quale la mia vita non avrebbe senso, il piattino, le alzatine e tutto il set è meraviglioso, tres chic, una domanda che tipo di cacao amaro usi?
Di che marca?
Qualcuno di nostra conoscenza (diciamo qualcuno che usa molto zucchero a velo ;)) ritiene che il cacao sia uno scarto del cioccoalto e che non vada mai usato, io credo che se è di buona qualità, perchè no!
Tu che dici?
Baci siter :))
N.S. complimenti per la foto della statuina eh! ;))

Acquolina ha detto...

al cioccolato non si rinuncia! :-D

Lorella Fabris ha detto...

Anch'io come Ady, mi complimento per la chiccheria e la foto della statuina. A me Claudio Venturini, Pastry Chef molto preparato in Scienza dell'Alimentazione, ha insegnato che il cacao va messo all'ultimo momento e consumato subito perchè è portatore di carica batterica. Di più nin zo! :)
Baci e buona giornata. :)

°Glo83° ha detto...

deliziosamente golosi!!! anch'io non so dire di no al cioccolato...e questi tartufini li divorerei!!! ;)

Claudia ha detto...

Sono a dieta, cavolino! Come si fa a resistere al cioccolato? per me è impossibile. Li proverò al più presto.
Complimenti
Ciao

Alex ha detto...

Corrado... Sono facili da fare!! Con ingredienti di qualità farai un figurone!!
Ady... Grazie!! Carabattole vintage... a parte l'alzatina:)) uso cacao in polvere Valrhona. Forse mister Zucchero a velo potrebbe andarlo a dire a P.Hermè o a Felder a Conticini... Come uno scarto? È un procedimento inventato in Olanda (da Van Houten) per togliere il burro di cacao alla massa...
Acquolina... Mai rinunciare alle cose buone!!! In piccole dosi non da male niente
Lorellla... Questa non la sapevo!!! In ogni caso i tartufi li rotolo nel cacao prima di consumarli cosí la superficie rimane uniforme e "polverosa" senza macchie di umidità

Alex ha detto...

Glo83...trovo che la sensazione in bocca sia fantastica... Si sciolgono lentamente nel palato.. mmm
Claudia...lo si con le diete certe cose fanno proprio a pugni. Di solito preparo queste cose quando ho ospiti... ne mangio uno e sono soddisfatta ugualmente. A volte bisogna anche premiarci!!

Ely ha detto...

Oh.... sono splendidi... mi limito a guardarli... sono a dieta ma non sai quanti ne mangerei... Felice 2012 Alex.
Ely

pannifricius delicius ha detto...

solo due "parole": slurpi slurpi ;-D

Alex ha detto...

Ely...e chi non é a dieta? un piccolo strappo peró lo faccio ogni tanto
Pannifricius...concordo con te!!

Ros ha detto...

Dieta? E come é possibile dinanzi a tanta bontà? Io non ci riesco quindi accetto moooolto volentieri un tartufino :-)

Alex ha detto...

Ros...anche se virtuale...te ne mando un paio, dai...che uno é troppo poco!!

Sandra ha detto...

quasi quasi ci provo anche io Alex!
Ad averne qui una vassoio, anche 2 :P
Buona serata, saluta Paolo

Dalila ha detto...

anche il miele in questi tartufini.. uhm, m'ispira!! e poi sono semplici e sempre graditi a fine pasto o ad accompagnare un buon caffè... certo, quelli al rum hanno una marcia in più...! ;)
interessante la dritta di Lorella, grazie!

Alex ha detto...

Sandra...prova dai...vedrai sará un successo!!

Lorella Fabris ha detto...

Alex, spero che tu non l'abbia letto come critica, non mi permetterei mai! Lo spunto di rispondere così mi era venuto per ciò che aveva detto Ady....
Non mi passa per la testa con nessuno, figurati se lo faccio proprio con te che sei sempre perfetta... :)

Alex ha detto...

Lorella...no, no non l´ho letta come critica, anzi, ti ringrazio dell'informazione.è bene saperle certe cose...grazie!!

Alex ha detto...

Dalila...grazie!...ho usato un rum da pasticceria che rilascia un ottimo aroma nei dolci...gli altri non si "fissano" nel cioccolato e "volano" via

Dalila ha detto...

mi aveva un po' incuriosito la specifica "da pasticceria".. mi sono detta: forse il mio havana non va bene? :)
ma quindi è tipo un concentrato? io adoro i cuneesi e volevo provare a farli con il mio, ma se mi dici che il sapore svanisce cercherò quello che dici tu.. li voglio belli forti! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...