Cake salato olive e pomodori e la notte del Redentore

Cake salato olive e pomodori

La sera del Redentore, é per noi veneziani piú emozionante e coinvolgente di mille notti di San Silvestro messe insieme.
Ci si organizza mesi prima, a volte di anno in anno. Si prenotano i barconi da trasporto merci (tope, burci ecc..) e si allestiscono come tradizione comanda: le frasche fresche e i lampioncini di carta. Ma non solo: il cibo e le bevande giocano un ruolo importantissimo. Non c'é barca, barchino, motoscafo, gommone che non abbia una cambusa degna di questo nome. E al di lá di quello che si potrebbe pensare piatto principe di questa notte é l'anatra arrosto. Ma non mancano seppie al nero, sarde in saor, calamari ai ferri, baccalá mantecato, polenta, peperonata e via andare con tutte le specialitá piú popolari e comuni di questa cittá. Vino a fiumi, prosecco come acqua, ma anche tocai, chardonnay, fanno capolino dei vini rossi...
Ognuno porta qualcosa o ci si mette d'accordo prima o si improvvisa. Ecco io ho dovuto improvvisare, non conoscendo a fondo l'organizzazione della barca. 
E sono scesi in campo i cake salati come bocconcini-aperitivi o spezza fame o riempi-pista tra un bicchiere e l'altro. Delle capresi a mó di quadrotti golosi ne parleró in altra data.
Certo il forno ha lavorato a ritmi da panetteria ma ne é valsa la pena: buoni, soffici, stuzzicanti al punto giusto.
Sono partita dalla ricetta del cake salato di Ady con zucchine e pancetta, ho aumentato le dosi e ne ho sfornati 2: uno con zucchine e curry (niente pancetta questa volta) e uno con olive nere e pomodorini simil bei-tipi.
Cake salato olive e pomodori

La ricetta base di Ady
gr. 180 farina
gr. 100 olio vegetale (extra vergine di oliva)
gr. 100 latte
gr. 100 parmigiano reggiano
2 zucchine grattugiate
prezzemolo (omesso)
gr. 100 pancetta (omessa)
3 uova
2 cucchiaini di curry
1 bustina lievito x dolci (o x torte salate)
sale, pepe

2° cake: come il primo. Al posto delle zucchine e curry ho usato gr. 100 di olive nere taggiasche e 7/8 pomodorini spezzettati e un cucchiaio di erbe provenzali miste.
In una ciotola sbattere le uova intere con il latte e l'olio. Aggiungere la farina setacciata con il lievito. Completare con le zucchine grattugiate, il curry (o olive e pomodorini) il parmigiano, sale e pepe.
Ho lasciato riposare l'impasto in frigorifero un paio d'ore dentro lo stampo da plum-cake foderato di carta forno. Prima di infornare a 180° per 50 minuti ho praticato un taglio non molto profondo sulla superficie, cosí da creare una bella crepa centrale. Lasciar raffreddare il cake appoggiandolo di lato prima di estrarlo dallo stampo. 
redentore 2011

You Might Also Like

4 commenti

  1. Ne hanno parlato in tv di questa grande e bellisima festa con fuochi d'artificio sulla laguna.
    Vabbè c'ero un pò anch'io conte ahahah, sono felice ti sia piaciuto il cake, la tua variante è assolutamente da provare, baci ;)

    RispondiElimina
  2. Prima o poi ce la faremo a venire a Venezia!!!
    deve essere una festa emozionante da come la descrivi.
    I cake sono fantastici entrambi, da provare :P

    RispondiElimina
  3. che meraviglia questo cake e questa giornata che descrivi!! Non l'ho mai vista e ora mi piacerebbe un sacco esserci una volta....non si sa mai! Franci

    RispondiElimina
  4. Ady...c'eri eccome!! i tuoi cake hanno stupito tutti!!
    Sandra...il prossimo anno vi voglio qui!!!!
    Franci...la notte del Redentore é un'esperienza da fare, bellissima e unica!!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design