Sablés à la fleur de sel + crema spalmabile ai sablés: INFINIMENT Pierre Hermé

Sablés chocolat à la fleur de sel

Un biscotto? Una crema da spalmare?
Tutti e due.
Il biscotto é il superbo "Sablé chocolat à la fleur de sel" di Pierre Hermé e la crema da spalmare non é altro che il "divenire" di questo biscotto. Entrambe le ricette provengono dal libro "INFINIMENT" di Monsieur Hermé edizioni.Agnes Vienot : visto, sfogliato, comperato a Vence durante i pochi giorni di vacanza trascorsi a fine anno in Francia.
Un libro molto concreto: solo ricette e un bel progetto grafico. Poche le fotografie all'inizio del libro soprattutto a descrivere gli ingredienti...ogni ricetta verrá quindi immaginata nella forma visiva piú appropriata, lasciando al lettore (e all'esecutore materiale delle ricette) assoluta libertá di presentazione, senza condizionamenti o spunti stilistici di altri. 

Ecco le ricette:
SABLÉS CHOCOLAT À LA FLEUR DE SEL
IMG_7179
IMG_7182

150 gr. di cioccolato fondente Valrhona 70%
 IMG_7176

Tritare il cioccolato. Mescolare la farina, il cacao in polvere e il bicarbonato, passare al setaccio e tenere da parte. Mescolare perfettamente il burro morbido con lo zucchero di canna, lo zucchero, il fior di sale e l'estratto di vaniglia. Aggiungere il mix setacciato (farina-cacao-bicarbonato) e il cioccolato ben tritato. Mescolare il meno possibile e rapidamente. Formare dei cilindri di circa 4 cm di diametro e lasciarli riposare in frigorifero almeno un'ora. Scaldare il forno a 180°. Tagliare dai cilindri di pasta delle rondelle da 1 cm. Sistemarle su di una placca ricoperta di carta forno. Cuocere 12 minuti. A cottura avvenuta, ritirare la placca dal forno e far raffreddare i biscotti su di una griglia.

Sablés chocolat à la fleur de sel

CREMA SPALMABILE AI SABLÉ CHOCOLAT

200 gr. di olio di vinacciolo
80 gr. di cioccolato Valrhona al 72%
600 gr. di sablé chocolat à la fleur de sel

Tritare il cioccolato e farlo fondere a bagno-maria (o al microonde). Incorporare l'olio e mescolare fino ad ottenere una consistenza liscia. Versare i biscotti nel bicchiere del robot e mixare fino ad ottenere una consistenza pastosa. Aggiungere il mix cioccolato-olio e continuare a mescolare bene con il frullatore e versare nei vasetti a chiusura ermetica.
p.s. mia variante: ho passato il composto al colino fine per una consistenza piú cremosa e liscia. 
Crema spalmabile (Pierre Hermé)

You Might Also Like

25 commenti

  1. Sono incantata dalle tue creazioni, bravissima ! Buona settimana !!!

    RispondiElimina
  2. Davvero eterei! Certp, monsieur Hermé è sempre una garanzia, ma riuscire a realizzare una ricetta senza foto non è da tutti (io non ci riuscirei ;) )
    Buon inizio settimana!
    A.

    RispondiElimina
  3. Di una delicatezza unica, come tutto cio' che vedo qui.
    Buona giornata e grazie per la ricetta :-)

    RispondiElimina
  4. Ricette senza foto? Bene! Cosi' si sollecita la creativita' dell'esecuzione. E la tua esecuzione, vista da qui, pare ottima.
    Mi piace l'uso del colino (perfezionista!!!).

    RispondiElimina
  5. Rossella...grazie, sei troppo gentile
    Your noise...non é difficile...anzi cosí ti crei uno stile solo tuo
    Arabafelice...che bel complimento, grazie
    Corrado...buoni i biscotti, buona la crema...Hermé non tradisce mai. La crema é bella "rustica" ecco perché ho usato il colino, giusto per un pizzico di cremositá in piú

    RispondiElimina
  6. Alex credo che sia il caso di dire "chapeau!!"

    Non trovo però la dose del burro, non l'hai scritta oppure sono io che sono "ciecata"?

    Quand'è che ci si vede?

    RispondiElimina
  7. Brava come sempre! Il contenitore in cioccolato mi ricorda qualcosa....

    RispondiElimina
  8. Ma pensa? Brava davvero, ottima ricetta! Lisa

    RispondiElimina
  9. Alex che meraviglie queste due ricette!!Grazie e grazie anche per i consigli per Venezia...siamo stati da Gigio..e abbiamo mangiato molto bene..grazie e salutoni cari anche a P. , ciao Flavia

    RispondiElimina
  10. senza le foto bisogna leggere con molta più attenzione, amo le foto e gli spunti decorativi ma è vero che si stimola la fantasia! bellissima la tua creazione!
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Rimango sempre a bocca aperta quando guardo le tue creazioni..
    Sto giocherellando anch'io con questo libro, nell'attesa di comperare(prima o poi) PH10 ;)) ... non vedo l'ora di provare la tarte Ispahan..
    Ti faccio ancora i miei complimenti, sei bravissima!
    Avevo provato a chiederti come potevo aggiudicarmi quei tubetti vuoti da riempire con la cremina gianduia, (dal sito di Castellani non riesco a trovarli), ma forse ti è sfuggito il mio commento.. quindi ci riprovo!
    Incantata,

    Sabrina

    RispondiElimina
  12. Mirtilla...lasciati tentare
    Monica...scusa per il burro, avevo scordato di inserire la foto, ma ho rimediato. Spero di incontrarti presto!!
    Pinella...grazie!! école du grand chocolat Valrhona?
    Lisa...ma grazie!!
    Elisa...potevi anche farti sentire, no? é andato tutto bene?
    Acquolina...le foto danno una traccia, poi mi piace metterci del mio:))

    RispondiElimina
  13. Grazie Alex...soprattutto grazie perchè condividi sempre tutto e con grande eleganza.
    Fatti viva! :-)

    RispondiElimina
  14. Risvegli sempre la creatività e con il grigino padano di oggi ci voleva proprio! Grazie e buon anno!

    RispondiElimina
  15. mi son venuti due occhi a forma di cuoricino. non solo per la ricetta, ma anche per il bellissimo modo in cui l'hai illustrata ^_^

    RispondiElimina
  16. favoloso Hermé!
    la tua realizzazione è perfetta!

    RispondiElimina
  17. Sabrina...non mi sono dimenticata...passeró da Castellani a breve
    Tilia...ma sai che oggi ho visto anche un raggio di sole? (a Ferrara) che "chiulo"!!
    Monica...grazie a te
    Erica...troooppppo gentile!!
    Gio...Hermé é sempre Hermé!!

    RispondiElimina
  18. mi stavo quas perdendo questo meraviglioso post!

    complimenti!!

    RispondiElimina
  19. Sono a bocca aperta...
    e sto svenendo dalla voglia di assaggiarne uno! :)

    Che bontà!
    Babi

    RispondiElimina
  20. grande la mia amica!
    Libro visto a Nice da Fnac e non preso... ora mi tocca tornare per prenderlo :)
    Mi piacciono i libri senza foto, essenziali e reali

    RispondiElimina
  21. Grazie;))))

    INFINIMENT è un libro senza alcun dubbio molto bello e essenziale, è importante lasciare spazio all'immaginazione... solo un piccolo appunto: a volte i titoli delle ricette hanno una grafica un pò complicata! ...ma forse sono io un pò poco elastica! eh eh eh

    RispondiElimina
  22. Maia,Barbara...grazie!!
    Sandra...ma perché non l'hai comperato? appena visto mi ha conquistato subito...
    Sabrina...a me hanno colpito proprio i titoli...ma sono contorta, lo so

    RispondiElimina
  23. Ciao Alex!
    Lieta, anzi letissima di aver scoperto il tuo blog!
    Questa ricetta è deliziosa (la provo appena posso)...e poi, se i contenitori dei tuoi biscotti sono tutti così, mi prenoto anche solo per la scatola!

    RispondiElimina
  24. Caris...ovviamente anche il contenitore é volato via (in bocca naturalmente)....grazie della visita!!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design