Torta friabile di nocciole

Torta friabile di nocciole
Vista, mangiata...e rifatta a casa mia.
L'ho vista realizzare la settimana scorsa da Gianluca Fusto e a parte la bontá al momento dell'assaggio, mi é piaciuto in modo particolare la velocitá e la facilitá di realizzarla con pochi semplici ingredienti. 
Credo proprio che ne faró molte altre da regalare a Natale agli amici golosi, pochi biscotti e cioccolatini quest'anno...ma tante torte friabilissime come questa. Si scioglie letteralmente in bocca e l'aroma delle nocciole...beh, che dire?é un sapore che adoro!
Ho cotto le torte (con le dosi indicate ne vengono 2 ) negli anelli painbois, pratici, riutilizzabili e simpatici da regalare insieme al dolce.
Torta friabile di nocciole

INGREDIENTI
Torta friabile di nocciole

Portare il burro a 27° e girarlo bene. Nell'impastatrice unire al burro lo zucchero semolato, le nocciole tritate grossolanamente e una piccola parte della farina. Aggiungervi il sale.
Terminare aggiungendo il resto della farina. Pezzare in base alla grammatura desiderata. 
Cuocere in forno alla temperatura di 155° per 50/55 minuti. Far raffreddare una giornata prima di confezionare.
Note personali (di Fusto) Attenzione: È importante la temperatura del burro per struttura e friabilitá della torta nel tempo.
Note mie: la ricetta originale prevede l'utilizzo di tre farine: Petra 1-Petra 5 e Petra 9 del Molino Quaglia che ho usato per realizzare le torte. In alternativa fare un mix di  farina 0 e farina integrale.
Facoltativo: temperare del cioccolato al latte e versarlo tra due fogli di acetato. Lisciare la superficie con un righello. Lasciar raffreddare brevemente e disegnare con una punta non tagliente delle forme a piacere. Sistemare in frigorifero. Quando il cioccolato sará croccante aprire i due fogli di acetato e staccare i pezzi : per l'effetto "sabbioso" durante la preparazione e per il colore della torta ho disegnato delle dune (piú o meno)
Torta friabile di nocciole

You Might Also Like

35 commenti

  1. E' una bellissima idea da replicare, ma la domanda di rito è: dove trovare gli anelli painbois?

    RispondiElimina
  2. Ma che bella idea regalo, molto originale, che belli i panisbois, in forno non si rovinano quindi e possono essere riutilizzati?
    Lo dico sempre che sei avanti ma tanto, baci ;)

    RispondiElimina
  3. questo si che è un regalone Alex.. Se solo potessi mangiare le nocciole :)
    Bella idea quella degli anelli, mi piace molto!

    RispondiElimina
  4. io amo tantissimo le nocciole (essendo un po' piemontese, non possono non piacermi...) e questa torta mi intriga moltissimo! devo assolutamente procurarmi il termometro e quei dischi di legno!! Ciao e buona bianca giornata!

    RispondiElimina
  5. Davvero un'idea bellissima! Quanto possono durare una volta confezionate?
    E gli anelli dove si rcuperano?
    Lo so troppe domande...

    RispondiElimina
  6. che bella idea Alex!!!
    Dove posso trovare gli stampi? grazie

    RispondiElimina
  7. Ecco, quegli stampi lì li cerco da una vita e non c'è verso di trovarli: avevo chiesto anche a Roma in un negozio sempre fornitissimo di tutto e non capivano se fossi pazza o che altro... Dove li prendi Alex?
    Io quest'anno ho poca poca voglia di fare biscottini per regalo, quindi mi piacerebbe virare sulle torte come questa :)

    RispondiElimina
  8. Alex, quei cerchi sono bellissimi...

    Per "piegare" il burro si intende un'operazione particolare o semplicemente lavorarlo? Mi piacerebbe molto provarla domani (anche senza cerchio di legno, vabe' :)

    RispondiElimina
  9. Ecco solo a vederla mi piacerebbe che me la regalassero :-) Non mi resta che prepararla allora, già mi piace virtualmente. Buona giornata

    RispondiElimina
  10. Rispondo a tutti: i painbois li ho "trafugati" a fine corso...o meglio sono riuscita a farmene dare 8. Le confezioni sono, credo da 100 pezzi!!! Posso procurarne ancora: se volete ve li spedisco o ve li faccio avere (gironzolo un pó per lavoro)
    Ady...devo inviarti anche i vasetti WEK, vuoi qualche anello di legno?
    Sandra...pensa che questa torta é stata pensata in 15 varianti, al tuo posto sostituirei le nocciole con altra frutta secca che puoi consumare.
    Elga...durano almeno 20 giorni (fuori dal frigo e avvolte in carta acetato (o carta forno)
    Milena...ho scritto sopra per tutti gli interessati...
    Lucia...la seconda torta l'ho cotta in una forma quadrata di acciaio...che non regalo peró

    RispondiElimina
  11. Marta...vedi sopra
    SaraB...ormai non cerco piú niente, in quel posto "infernale" trovo tutto...anzi anticipano...vedo cose mai viste in giro!!!
    Cibou..."portare il burro a 27°"...non piegare. In pratica metti la ciotola nel micronde per 15/16 secondi, deve risultare morbidissimo ma non sciolto. Come dicevo, la seconda torta l'ho cotta in uno stampo d'acciaio semplicemente appoggiato su carta forno sulla placca. Bello anche lui...perché quadrato...metto la foto su FB piú tardi...cosí lo vedi
    Edda...se la provi...poi fammi sapere!!
    Mirtilla...grazieeee

    RispondiElimina
  12. Son prorpio belle... Mi sa che mi hai risolto tre difficili regali di natale!

    RispondiElimina
  13. Questa torta è semplicemente meravigliosa :-)

    RispondiElimina
  14. amore a prima vista! e non solo per i fantomatici anelli, davvero una bella ricetta ideale da regalare. se ho letto bene nei commenti dici che si può provare anche con altra frutta secca?

    RispondiElimina
  15. Una vera meraviglia!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  16. Che bella idea da regalare a Natale! Peccato per i painbois che non ho mai visto e no nsapevo nemmeno cosa fossero prima d'ora... Sei troppo avanti mia cara! Un pozzo di idee una più geniale dell'altra! :-)

    RispondiElimina
  17. Che bello il tuo blog! una miniera di cose interessantissime...Brava!

    RispondiElimina
  18. Ciao Alex, è la prima volta che ti scrivo, anche se ti seguo da ormai due anni. Il tuo cake perfetto è "da paura"! E' venuto anche a me che ho ancora tantissimo da imparare. Ti vorrei chiedere una cortesia. Ti sarebbe possibile spedirmi alcuni painbois, o magari, se passi da Vicenza, potrei offrirti un caffè!:) In ogni caso complimenti per tutte le cose interessanti che proponi.

    RispondiElimina
  19. E' la prima volta che lascio un commento e lo faccio ... in punta di piedi ma con tanto piacere. Splendida idea, queste torte alle nocciole. Amo molto questo ingrediente e immagino che la torta friabile sia buonissima (e che profumo).
    Belli anche gli anelli di legno, immagino che siano praticamente irreperibili in giro, eh? Tanti complimenti per il tuo blog e per questa ricetta. Ci.

    RispondiElimina
  20. domani la faccio...se... forse mi sà stasera!

    E bellissima!

    RispondiElimina
  21. Allora sicuramente entreranno nei miei regali di Natale!

    RispondiElimina
  22. Genny...felice di esserti stata utile :)))
    Arabafelice...molto semplice, rustica, e si puó decorare a piacere
    Gió...questa torta nasce proposta per il banco pasticceria: tortine semplici e ad un prezzo contenuto, Gianluca ne ha eseguite 15 varianti (cerco di farmi mandare anche le altre 14)
    Francesca...ma grazie!!
    Claudia...l'idea di regalare tortine piace tantissimo anche a me, anche per cambiare dai soliti biscotti
    Pinella...ti ringrazio del commento...la tua conoscenza e bravura nel realizzare tanti dolci piú-che-perfetti, non puó che farmi felice del tuo passaggio
    Elisa...sei sempre gentile, grazie!!
    Cristina...quanti te ne servono? (in casa ne ho 8...ma mi sa che devo procurarmene ancora) fammi sapere che ci mettiamo d'accordo!!
    Ci...li ho visti la prima volta appunto la settimana scorsa, ma credo che cominceranno a girare anche tra le pasticcerie. Ti lascio il link del sito dell'ingrosso dove vado a rifornirmi:
    www.castellanisrl.com
    non si vedono tutti gli articoli peró...
    Milen@...grazie a te
    Patrizia...ti butti subito a farla?...stasera vorrei provare una variante con pistacchi o mandorle...mah vedremo
    Elga...:)))

    RispondiElimina
  23. preparati tutti gli ingredienti, si Alex, la faccio domani, avevo pensato anch'io ad aggiungere i pistacchi ma non ne ho a sufficienza, invece con le nocciole dev'essere divina, ho visto il sito di Fusto, c'é la 5 frolle che mi fà impazzire solo a leggere gli ingredienti e non mi sembra nenache tanto difficile da fare. certo la quaalità degli ingredienti in quel caso, ma anche in questo é senz'altro importantissima :)

    RispondiElimina
  24. Mariluna...gli ingredienti sono fondamentali, usare nocciole cosí cosí, burro scadente, non si ottiene un buon risultato.Ho fatto anche la 5 frolle...ieri mangiato l'ultimo biscotto.Dopo un mese era ancora piú buono, scioglievole...

    RispondiElimina
  25. Buongiorno Alex! grazie per il link, il sito è mooolto interessante :-)
    Se possibile potrei chiederti anch'io di spedirmi qualche anello painbois? (naturalmente rimborsandoti i costi). Se poi ti trovi a gironzolare per la Toscana, ti aspetto volentieri! Grazie, Ci.
    (oggi nella lista della spesa metto gli ingredienti per questa tortina, voglio provare a farla quanto prima, è irresistibile...).

    RispondiElimina
  26. Ci...cerco di recupernarne una certa quantitá...e poi ci sentiamo

    RispondiElimina
  27. Grazie. In ogni caso (non voglio davvero stressarti!). Buon fine settimana, c.

    RispondiElimina
  28. Bellissima idea.. ma credo anche buona..
    Ottima l'ide della variante al pistacchio aspetto post.
    Alessandra

    RispondiElimina
  29. mi aggiungo agli altri, sempicità e bontà sono un'abbinamento per me irresistibile. E tu con questa presentazione nei painbois ci hai stregati tutti, bella bella! Painbois, vasetti Wek, ma come si fa a resistere? La voglio replicare questa torta, magari dopo Natale che ora ho poco tempo. Me la salvo e se la faccio ti farò sapere.

    FrancescaV.com

    RispondiElimina
  30. Ciao sono Andrea, un aspirante giornalista con il vizio della cucina. Per il compleanno di mio padre, che non ama i dolci :( ma ama la sbrisolona, pensavo di preparare questa tua torta. Per una presentazione originale volevo mettere come te una bella lastra di cioccolato, ma in aggiunta mi chiedevo se ci stava bene un bel bicchierino di crema inglese di accompagnamento/inzuppo. Che ne dici?

    Grazie mille

    RispondiElimina
  31. Andrea...l'ho rifatta proprio ieri (ne ho cotte 6 in realtá) e sono destinate ad un enoteca che le servirá in accompagnamento a vini dolci...con una crema inglese il risultato sará golosissimo!!!per me puoi procedere senza indugi...anzi ti rubo l'idea!!

    RispondiElimina
  32. ciao sono antonio siccome ho un panificio mi servirebbe trovare i telaietti in legno in quanto nn riesco a trovarli da nessuna parte. potresti darmi un link o un sito o al massimo il recapito del negozio dove li vendono??
    grazie anticipatamente
    antonio

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design