Sgombro e mela renetta

Sgombro e mela

Ci sono degli abbinamenti pesce-frutta che mi piacciono spudoratamente. Tra i tanti possibili (e qui gioca il gusto personale. qui, qui, qui alcune cose preparate in passato) in questo periodo mi stimolano i "matrimoni" con le mele, meglio se renette.
Durante un tour di lavoro in Alto Adige ho comperato delle mele a Merano buonissime....con quella aciditá necessaria a stemperare il grasso (buono) del pesce. Lo sgombro fresco mi piace cosí tanto che  potrei adottarlo e costringerlo a vivere nella vasca da bagno.
Ma per fortuna lo trovo dal pescivendolo con grande facilitá...mi piace per le carni tenere, sapide, per la facilitá nel pulirlo e cuocerlo, ma é anche cosí bello da vedere:"slanciato" e argenteo. Lo trovo anche degno compagno di altre specialitá marine: un filetto di sgombro appena scottato e "sbriciolato" nel sugo di vongole regala una spaghettata piena di sapore, ma anche sgombro e bottarga mi paiono degni soci per condire un primo piatto di pasta veloce e intenso.
Anche questo antipasto nasce appunto dalla velocitá di preparazione e con gli ingredienti in quel momento disponibili.

SGOMBRO con MELA RENETTA, COLATURA DI ALICI e CIPOLLA DI TROPEA
x 4 persone

2 sgombri
1 mela renetta non trattata
1/2 cipolla di Tropea
cubetti di polpa di pomodoro
scorza di lime
colatura di alici di Cetara
sale, pepe
pizzico di zucchero

Pulire gli sgombri dalle interiora, eliminare la testa e con un coltello affilato aprirli nel senso della lunghezza, togliere la lisca. Adagiare il pesce su di un cestello e cuocerli a vapore per 10/15 minuti.
Tagliare la mela a fettine sottilissime lasciando la buccia, condirle con un pizzico di sale e poco pepe ed adagiarle sui piatti creando una striscia.
Ricavare dalla cipolla dei cubetti che andranno brevemente marinati (2 minuti) nella colatura di alici aggiungendo un pizzico di zucchero.
Prelevare gli sgombri dal vapore, tamponarli con della carta cucina e ricavarne 4 filetti. Tagliare i filetti a fettine e sistemare sopra la striscia di mela renetta. Completare il piatto con la cipolla, i cubetti di pomodoro, i fili di buccia di lime e la colatura usata per marinare la cipolla.

You Might Also Like

10 commenti

  1. un allevamento di sgombri in vasca da bagno non sarebbe male.... Da provare questo abbinamento, io per ora mi sono solo limitata a poco (tipo gamberi e agrumi e cozze e ananas, un po' più ardito...) Ciao e a presto!

    RispondiElimina
  2. Lucia...buono cozze e ananas!! anche cozze-pesca, scampi e mandarino...davvero, basta provarci e si scoprono sapori nuovi

    RispondiElimina
  3. Non ho mai provato l'abbinamento pesce-mela, ma ti credo sulla parola perchè sembra una ricettina davvero squisita, un sapore nuovo tutto da porvare! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Mirtilla....grazie!!
    Mirtilla...prova, un sapore nuovo...se ami il pesce ti piacerá di sicuro!!

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    siamo una trattoria siciliana di Milano. Siamo in via Savona. Ci piace il tuo blog.
    Siamo partiti da poco, ma posteremo tutto all'insegna della Sicilia: ricette, vini, racconti di città e cultura.
    Se ti va puoi seguirci.
    A presto!
    Trattoria Trinacria
    http://trattoriatrinacria.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Interessante lo sgombro con la mela. Adoro i gusti dolce-salato. Allora prendo spunto anche per gli altri consigli tipo cozze e ananas: mi ispira! A presto, Giorgia

    RispondiElimina
  7. Ciao Alex non ho mai provato ad accostare il pesce con la frutta..ma mi incuriosisce molto..proverò!!

    RispondiElimina
  8. è bellissimo. Avevamo provato qualcosa di simile con sgombro, armagnac e mele secche in rilette, ma fresco mi piace molto, anche per la presentazione. baci

    RispondiElimina
  9. Maite...avevo visto la tua versione e mi ero segnata un "appuntino" l'Armagnac lo trovo perfetto con lo sgombro!!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design