Olive candite

Olive candite
Quando ho la possibilitá (o la fortuna) di assaggiare qualcosa che mi conquista da subito...non riesco a farne a meno: devo replicare....o almeno tentare di riprodurre sapori e aromi cosí originali.
Molto particolare é stato mangiare un paio di olive candite di Corrado Assenza a Milano durante Identitá Golose. Zero ricetta, zero ingredienti, zero dosi...sono partita in quarta lo stesso...a tentoni. 
Da dove iniziare? l'unico mio esperimento di canditura: i marrons glacées

OLIVE CANDITE
500gr. Olive nere
250gr. Zucchero semolato
100gr.acqua
scorza d'arancia candita
Olive candite
Snocciolare le olive. Tuffarle qualche minuto in acqua a bollore per eliminare i residui della salamoia. Asciugare bene su carta cucina. Sciogliere lo zucchero in una pentola con 100 gr. di acqua, cuocere qualche minuto fino ad ottenere uno sciroppo. Versare le olive e qualche fettina di arancia candita e cuocere 3/4 minuti. spegnere il fuoco. Coprire con un coperchio o un telo. Attendere 24 ore. Togliere le olive dallo zucchero e riportare lo stesso a bollore. Riversare le olive, portare a bollore e lasciar riposare ancora 24 ore. Ripetere l'operazione altre 2 volte. 
Invasare le olive e una parte di zucchero e conservare con coperchio chiuso.
Buone!!!...da consumare da sole...con i formaggi...con un sorbetto all'arancia, al mandarino ecc...e in un cake? soffice e profumato?...tra qualche giorno qui sul blog: dal cake perfetto al cake perfetto olio-arance-olive!!!
 

You Might Also Like

16 commenti

  1. Questa e' nuova!!! Che tentazione di ricetta.... Devo provare

    RispondiElimina
  2. Da te ci sono sempre ricette intriganti e spesso mai sentite prima! Pensavo che avessi utilizzato le olive fresche, appena colte. Se si utilizzano quelle da barattolo, beh, potrei tentare anche io!!! Aspetto il cake! Ciao!

    RispondiElimina
  3. me ne avevi parlato, e poi a vederle mi viene voglia di mettermici, vediamo se la settimana prossima mi torna un po' di energia. Grazie
    Maite

    RispondiElimina
  4. è una ricetta davvero insolita ed adesso aspettiamo l'evoluzione !!

    RispondiElimina
  5. Corrato..ben tornato!!! come vanno i lavori in casa?? ci manchi!!
    Lucia...ho usato delle olive taggiasche in salamoia (quelle avevo) credo che con le olive fresche il risultato sia ottimo lo stesso
    Maite...il belle delle canditure é che regalano tempi apparentemente "morti" tra un' attesa e l'altra. Ultimamente non riesco a stare molto ai fornelli, piú che per impegni extra-culinari, proprio per una questione mentale. Fare il pane (o candire), in questo momento, mi permette di appropriarmi di spazi apparentemente vuoti. Grazie a te
    Caty...il cake dolce olive-olio-arancia é stato sterminato senza ritegno. Ho provato a lasciarlo in bellavista sull'alzatina...

    RispondiElimina
  6. ed io sono curiosissima di assaggiare una confettura di olive che quanto prima dovro' comprare!

    ps: immagino che l'esperimento sia riuscito:)

    RispondiElimina
  7. Adesso sono io che sono conquistata! Le avevo già adocchiate in vari desserts di pasticcieri francesi ma è qui che è scattata la molla. Belle le foto :-) Buon fine settimana

    RispondiElimina
  8. Alex sei formidabile! Realizzi questi piatti così sfiziosi e intriganti che è impossibile resistere alla tentazione di non rifarli! Ma lo sai che le olive candite sono proprio una gran bella idea?! Bravissima, come sempre! Un bacione

    RispondiElimina
  9. mi è piaciuto molto il tuo approccio Alex, brava.

    Finti marrons glacées salati quasi ;)

    RispondiElimina
  10. Mi hai conquistata, le adoro già... Alex, sei sempre innovativa, vitale e temeraria! adoro tutto quello che fai!
    Un abbraccio
    Pat

    RispondiElimina
  11. Patrizia...c'é anche la marmellata di olive dolci?...uhhhh mi sa che la preparo
    Edda...ho un paio di idee di utilizzo...ma sono curiosa in Francia che tipo di dolci preparano con le olive candite?
    Claudia...troppo buona!! queste sono davvero facili da fare ed il risultato é assicurato
    Manu...giá finti marrons glacées...hai ragione!! e sono buonissime
    Patricia...grazie sei troppo gentile!!

    RispondiElimina
  12. Sei una diavolessa!! Ecco cosa sei :)
    Ci devo provare, mi allettano non poco queste olive
    Prossima settimana facciamo due chiacchiere al telefono?
    bacioni

    RispondiElimina
  13. Che ricetta particolare!!! mai sentita...è da provare, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  14. noooooooo..... Che dire?! Sei esagerata.

    RispondiElimina
  15. Molto particolari, Alex, da provare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design