Altro cake ... questa volta al cioccolato e leggermente "ubriaco"

Cake "ubriaco"
Dopo il cake perfetto...il cake perfetto-ciocco-vino...o cake ubriaco.
Terribilmente morbido, profumo e sapore ben evidenti...i denti affondano in una sofficitá incredibile.
Buono. Da fare e rifare.
Questa volta ho preparato un cake da 500 gr. 2 tortine basse e 2 mini cake. La prossima volta sará la base di una simil-sacher torte che ho in mente di fare da tempo.
Seguendo le indicazioni nel post di giovedí scorso, anche questo rimane fresco e morbido per molto tempo.
Cake "ubriaco"

CAKE UBRIACO
200 gr. burro a pomata
250 gr. zucchero a velo
200 gr. uova intere (tuorli e albumi amalgamati con un frustino)
115 gr. vino rosso
250 gr. farina 0
  30 gr. cacao
    5 gr. lievito per dolci
150 gr. perle di cioccolato fondente (Valrhona)
vaniglia
-----------------
1200 gr.TOTALI

Nella planetaria montare il burro a pomata con lo zucchero, aggiungere a filo le uova continuando a montare. Setacciare farina, cacao e lievito ed unirli all'impasto. Completare con le bacche di vaniglia, il vino e le perle di cioccolato. L'impasto dovrá risultare spumoso ma bello sodo. Versare negli stampi (2 cake da circa 600gr. o tortiere basse, o tanti mini cake...) e lasciare riposare in frigo. (vedere qui i consigli sui tempi di riposo) Nel caso di cake praticare un taglio profondo con una spatola pennellata di burro fuso (questo per garantire una perfetta crepa sulla superficie durante la cottura)
Cuocere a 170° per 45 minuti (per cake grandi) 25/30 minuti (per torte basse o mini cake da 250/300gr). Prova termometro, al cuore la temperatura di 90/92° garantirá la perfetta cottura.
Cake "ubriaco"

You Might Also Like

18 commenti

  1. quella punta di vino rosso mi sa che da parecchio :)

    RispondiElimina
  2. ma che buono questa torta, cioccolatosa ed energetuica come piace a me!un ottimo risveglio e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  3. Cara Alex, non è che ti è avanzata una tortina di questo fantastico cake? Sarebbe perfetto per il thé delle cinque, ma anche per cena, per il dopo cena...insomma per ogni momento! E quel tocco di vino lo rende ancor più squisito! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Mirtilla...credo sia proprio il cioccolato ad "espandere" i profumi del cioccolato!!
    Lucy...per la colazione del mattino lo trovo perfetto!!

    RispondiElimina
  5. Il sapore lo immagino, divino! Ho letto su un libro e una rivista due ricette differenti, a base di cioccolato e vino le quali però prevedono il cioccolato al latte. Tu, questa o un'altra torta, l'hai provata con il cioccolato al latte? Grazie.

    RispondiElimina
  6. Corro a provare la torta che è stata nei miei sogni tutta la settimana! Riguardo le boule (post "insalata da passeggio"), puoi dirmi dove potrei trovarle?
    grazie!!!

    RispondiElimina
  7. Spettacolo! Adoro queste torte soffici ma non asciutte... quasi quasi domani ci provo, il clima è adatto ;)
    Agnese

    RispondiElimina
  8. Ciao ma che bel cake! L'altro giorno ho usato anch'io il vino per dei biscottini che mi son proprio piaciuti e che pubblicherò presto sul nostro blog. Intanto...provo questo bel dolce! complimenti, simona

    RispondiElimina
  9. Sembra di sentirne il profumo quasi, e poi che dire esecuzione magistrale. Grazie Alex.
    Che vino hai usato? Secondo te può andare bene anche un vino passito, da dessert diciamo o un porto?
    :-)

    RispondiElimina
  10. Mirtilla...no cara, spazzolato tutto!!! ma lo rifaccio dai!!
    Tania...questa é con polvere di cacao e gocce di cioccolato fondenti...non credo che il cioccolato al latte leghi molto con il vino rosso
    Tilia...le boule credo si possano trovare presso ingrossi per pasticcerie, o dove vendono cose per party...quelle che vedi le ho "trafugate" durante un buffet...devo mettermi alla caccia anch'io!!
    Agnese...infatti non é asciutta, ma neanche umida...giusta direi!!
    l'alberodellacarambola...adro il vino nei biscotti...buonissimi
    Monica...con un passito/porto otterresti un risultato completamente diverso, ma sicuramente buono. Qui il vino non si sente...sembra invece che il cioccolato grazie al vino rosso (ho usato un chianti)sia piú intenso

    RispondiElimina
  11. Ha un'aspetto morbidissimo, ma perché hai scelto il vino rosso? ho sentito tempo fa che lo schiopettino si abbina perfettamente alla cioccolata... che rosso hai usato? questa delizia mi incuriosisce davvero!
    un abbraccio, buon we:)
    pat

    RispondiElimina
  12. Mi sa che tu sia un 'esperta di cake!! Mi tocca provare anche questo!! Bravissima

    RispondiElimina
  13. Patricia...ho usato del Chianti
    Monica...grazie a te (anche qui Petra)
    Giusy...se proverai mi farai sapere?

    RispondiElimina
  14. ciao è molto invitante, una domanda, 200gr. uova intere sono da pesare con il guscio?

    RispondiElimina
  15. Alex

    complimenti per il blog!
    Una domanda: ma quando infilo la sonda per verificare la cottura perfetta? Se la infilo a cottura avviata e il dolce non è cotto, temo si sgonfi, ma infilarla dall'inizio a dolce crudo, mi pare strano...
    Uso la sonda per la carne, le creme, ma mai provata per la cottura dei dolci in forno..E' interessante..
    Ma tutti i dolci devono arricare a 90°-92°C?

    RispondiElimina
  16. Arianna...no, da pesare senza guscio (in pasticceria non si pesano mai)
    Irma...nei cake devi misurare la temperatura del cuore trascorso il tempo di cottura indicato, non prima...estrai, infili il termometro e verifichi....non si sgonfia nulla!!

    RispondiElimina
  17. Preparato ieri mattina, cotto ieri sera, mangiato questa mattina a colazione: è il cake dalla consistenza perfetta! io al posto del vino rosso ho usato il vinsanto.
    Grazie!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design