Risotto al nero di seppie con crema di coda di rospo

Risotto con seppie,crema di coda di rospo
...e la crema di coda di rospo avanzata dalla ricetta precedente é finita a completare questo risotto.
Non lasciatevi ingannare dalla foto...il riso "sta su" solo il tempo di fare due scatti. È morbido e cremoso e si stenderá sul piatto aprendosi a puntino.
Non é altro che un classico risotto al nero dove peró le seppie sono state cotte in modo diverso.

 

RISOTTO AL NERO DI SEPPIE, CREMA DI CODA DI ROSPO e MANDORLE

x 2 persone
180 gr. di riso carnaroli
2 seppie medie
nero di seppia
1 spicchio d'aglio
1/2 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
crema di coda di rospo (ricetta qui)
olio evo
sale, pepe bianco
mandorle a filetti
Risotto con seppie,crema di coda di rospo

Pulire le seppie e tenere da parte i sacchetti del nero. Lessarle dieci minuti. Conservare l'acqua di cottura.Tagliare a pezzetti i tentacoli e le "alette", i due corpi invece andranno arrotolati con pellicola trasparente e posti nel congelatore a solidificare.
In una pentola stufare con olio evo aglio e scalogno, aggiungere il riso e scottarlo un paio di minuti, sfumare con il vino bianco. Aggiungere i pezzetti di seppia, ed il nero (un sacchetto sará sufficiente) Continuare la cottura aggiungendo in 2/3 battute l'acqua di cottura delle seppie. Aggiustare di sale e pepe. Prelevare dal congelatore le seppie e con un coltello affilato ricavarne dei fili sottili, condirli in una ciotolina con olio (ho usato olio alle alghe wakame che preparo da me) pepe, sale e qualche filetto di mandorla.
A cottura ultimata, sistemare il risotto sui piatti. Completare con un cucchiaio di crema di coda di rospo e i filetti di seppia.
p.s. l'anno scorso avevo provto le tagliatelle di seppia di Mauro Uliassi...ecco mi sono ispirata a lui...

You Might Also Like

9 commenti

  1. Non mi dire che ti sei convertita ai risotti col pesce? Vuoi far grandinare?
    Quest'autunno allora bisogna provare anche con quello con la zucca!

    RispondiElimina
  2. Sono indecisa su quale utilizzo della tua crema preferisco... E se me la mangiassi solo così, a cucchiaiate, dici che è peccato mortale?!

    RispondiElimina
  3. purché sia risotto io saro' sempre vogliosa di assaggiarlo, il riso é quello che amo qualsiasi condimento abbia anche cosi' nero :)


    ps: ci pensavo sai? se avresti fatto un salto anche tu a Tourrette, noi saremo a Valbonne dal 7 agosto prossimo :)

    RispondiElimina
  4. Virginia...il risotto al nero é l'unico che riesco a concepire, altri con il pesce protagonista, in tutte le salse e varianti che vuoi non mi convincono per niente!! ....mmm con la zucca la vedo dura, ma la variante di Oldani (che tu hai giá fatto, giusto?)mi ispira, e quella volta al ristorante la prova assaggio era stata positiva...
    Speriamo che non capiti una tromba d'aria!!
    Acquaviva...no, anzi l'ho mangiata anch'io con dei crostini di pane!!
    Mariluna...il riso é una divinitá!!!
    p.s. saró a Vence dal 7...non siamo lontane. Ti scrivo una mail...

    RispondiElimina
  5. Cara Alex,
    ti segnalo il mio nuovo progetto :)
    http://pellegrinidiartusi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. nene...ok, vado a dare un'occhiata!!

    RispondiElimina
  7. Da napoletana atipica adoro i risotti, questo tuo bianco e nero in famiglia sono sicura che piecerebbe da morire ;)
    P.S. tutto ok? Anocra al lavoro?

    RispondiElimina
  8. Ho assaggiato da poco la pasta al nero di seppie e mi è piaciuta tantissimo, ma addirittura il tuo risotto mi pare libidinoso!!! Assolutamente da fare!!!

    RispondiElimina
  9. Ady...ciao cara, si ancora al lavoro...ma tra qualche giorno stacco. Bene allora anche voi "risottari"?
    Fantasie...ottima anche la pasta al nero (infatti con l'altro sacchettino del nero ho preparato delle tagliatelle al volo)...ma il riso lo adoro!!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design