Polipo e pistacchi

Polipo e pistacchi

Proprio di una vera ricetta non si tratta.
Forse è un riciclo avanzi, ma poi neanche tanto perchè il polipo era stato cotto da poche ore. Qualche giorno fa avevo aiutato a comporre una cena di compleanno (vabbé ho preparato quasi tutto io...non so dire di no, quando mi chiedono aiuto), tra i vari piatti (ostriche al bergamotto, cappe lunghe al vino, bigoi con vongole ad estrazione fredda, fegato-gamberi rossi-mirtilli-pistacchi...proprio quella creata con Virginia in TV) avevamo previsto tra gli antipasti anche una semplicissima insalata di polipo con cipolla rossa, patate tiepide e olive taggiasche...tagliando la "bestiola" (2,5 kg) ho appartato un paio di tentacoli per farne altro.

Ecco quell'altro è questo semplice antipasto, bello nei colori, carino anche come fingerfood (usando uno stecchino).

In realtà non ho una ricetta da scrivere basta partire da un polipo già cotto, prelevare la parte più grossa dei tentacoli (lavati e privati della gelatina che li ricopre) tagliarli a tronchetti, condirli con olio extra vergine di oliva, pepe sale, e rigirarli nei pistacchi e scorza di limone grattugiati.

You Might Also Like

23 commenti

  1. Ehi, ma e' splendido!
    Bellissimo fingerfood.

    PS - Cappe lunghe al vino? Dicci, dicci...

    RispondiElimina
  2. Alex ma è un'idea geniale! semplicissima e di grandissimo effetto!

    RispondiElimina
  3. é semplice ma davvero deliziosa,il polipo a casa lo mangiamo poco,mio marito piace crudo a me cotto e quindi non troviamo mai una via di mezzo,magari dal so crudo la prossima volta rubo qualche tentacolo da gustare così...ottimo!

    RispondiElimina
  4. Buono lo è di sicuro... e poi si presenta davvero benissimo!
    Quante belle ricette in questo blog!

    RispondiElimina
  5. Corrado...il polipo era anche morbidissimo, una bontà. Cappe lunghe al vino?...prepari una cremina cuocendo aglio e vino insieme , sale,pepe, frulli il tutto.
    Fai aprire i molluschi in padella a fuoco vivo, aggiungi un paio di cucchiai di cremina, scorza di lione grattugiata, tanto pepe e vai...

    RispondiElimina
  6. Furfecchia...grazie!!!
    Cuchiaio d'oro...certo che mangiarlo crudo a carpaccio è buonissimo, ma anche cotto e ben condito lo trovo piacevole. Spesso i compromessi in cucina (specie da sposati) sono necessari!!!
    Gloria...grazie della visita. Sono passata anch'io a trovarti...

    RispondiElimina
  7. Mi racconti anche il tuo trucco personale per mantenere morbido il polipo? Questa dei pistacchi e scorza di limone, come fossimo in una Sicilia contemporanea, è davvero interessante sia per i sapori che per le consistenze a confronto...

    RispondiElimina
  8. Hai ragione non è una ricetta... è un'opera d'arte!

    RispondiElimina
  9. Acquaviva...nessun trucco ( e non credo neanche a quello del tappo di sughero nell'acqua)...quando l'acqua raggiunge il bollore, lo fai scivolare nella pentola e cuoci 40 minuti. Lo lasci nell'acqua fino al momento di mangiarlo.Ti consiglio quindi di non cuocerlo troppe ore prima (un paio bastano) così al momento di tagliarlo sarà ancora tiepido.(lo pulisci dalla gelatina sotto l'acqua corrente calda e poi lo porzioni)...pistacchi e limone sono due cose che mi piacciono assai, insieme poi una vera bontà!!
    Babara...ma, no dai...è di una semplicità estrema
    Iana...e senza tanta fatica tra l'altro!!

    RispondiElimina
  10. Lo presenti in modo talmente naturale ed ovvio ... ma io non ho mai pensato di impanare il polpo nel pistacchio, nonostante ogni tanto ci siano in casa. Bellissimo. Lo replicherò anche io non appena avrò il casa del polpo. Grazie Manu

    RispondiElimina
  11. Che classe! Non sembra quasi più lui :-) Buona serata

    RispondiElimina
  12. sarò anche una "non ricetta" ma cara la mia alex, lo è con moooolta classe :-)
    buon we!

    RispondiElimina
  13. Forchettinairriverente...farà sicuramente allegria in tavola..
    Dada...oh grazie, sei sempre molto carina...
    Babs...ma no dai, ho solo impanato il tentacolo!!!(totale tempo impiegato 3 minuti...compreso lo scatto)

    RispondiElimina
  14. Con pochissimo tempo si prepara qualcosa di buono e che fa davvero bella figura! Direi massimo risultato con il minimo sforzo, che c'è di meglio!?

    RispondiElimina
  15. Alex è fantastico quando sai trasformare un "riciclo d'avanzi" in una bellissima tentazione irresistibile.
    Bravissimissima Alex.
    Alberto

    RispondiElimina
  16. Sempre raffinatissima e piena di fantasia....
    My compliments!
    : )

    RispondiElimina
  17. ah.. in questo caso, siffatta, solo se il polipo è bello morbido. E, a quanto pare, era proprio così :)

    RispondiElimina
  18. Tania...davvero sforzo zero
    Albertone...i pistacchi erano già stati grattugiati per un altro piatto, i tentacoli mi guardavano tristi...così li ho tuffati nel verde...
    Fiordivanilla...si,morbidissimo, davvero piacevole

    RispondiElimina
  19. alla faccia della non ricetta, tu riesci sempre a rendere favoloso qualsiasi piatto anche se semplice!

    RispondiElimina
  20. Giò...no, davvero è proprio una non ricetta...è che mi piace presentre anche le cose più banali in modo carino (deformazione prof.)...

    RispondiElimina
  21. e insieme alle cannocchie ho fatto anche un polipino (solo qualche tentacolo) ai pistacchi... un successone anche questo!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design