Zuppa di sedano,tartufo nero,mortadella e pistacchi

GRAZIE a CARLO CRACCO.
Si, grazie perché ho risolto un antipasto/zuppa veloce e di effetto.
La cena in questione è stata quella di sabato scorso...tutta a base di pesce e crostacei...ma ahimè a volte capita che un ospite non possa consumare tutto quello che prepariamo, e non è facilissimo fare qualcosa di alternativo solo per una persona senza cadere nel banale.
Non ero sicura al 100% che avrebbe gradito, temevo che trovasse la zuppetta troppo "pannosa"...invece dopo aver descritto brevemente il bicchierino mi ha detto: "sicuramente mi piacerà"...e poi "ma il tartufo si sente?"
Qualche modifica (come mio solito) c'è stata anche questa volta e sono tra parentesi:

x 4 persone
sedano verde 40 gr. (100 gr.)
tartufo nero 100 gr. (qualche lamella)
mortadella 80 gr.
acqua di tartufo 100 gr. (1 cucchiaino di crema di tartufo)
panna 1 L. (1/2 L.)
albumi 80 gr.
olio extra vergine d'oliva qb
sale e pepe qb
(una manciata di pistacchi)
Preparazione
1 Fate ridurre la panna della metà in un piccolo tegame.
2 Pelate, snervate e tagliate a brunoise la costa di sedano. Sbucciate e tagliate a cubetti il tartufo nero pulito.
3 Mescolate la panna ridotta, l'acqua di tartufo (io la crema di tartufo) e gli albumi, salate e pepate.
Suddividete il sedano verde in 4 coppe di vetro e aggiungete il composto. (ho frullato il sedano e aggiunto la crema ottenuta al composto di panna/tartufo/albumi)

Finitura
Ponete le coppe a bagnomaria o nel cestino per la cottura a vapore e fate cuocere per circa 6 minuti a 100°. Aggiungete il tartufo nero, precedentemente condito con sale, pepe e un goccio di olio extravergine d'oliva, poi grattate la mortadella in superficie. ( e i pistacchi)

Note di Cracco alla preparazione:
Un piatto dal gusto persistente e aromatico, grazie al tartufo, con un finale a tendenza dolce/sapida dovuto alla mortadella. Legherà con un Sauvignon dell'Alto Adige giovane, per le sue doti di acidità e le note varietali fresche.
liquido/dolce/speziato

You Might Also Like

8 commenti

  1. che intrigante questa zuppetta ;)

    RispondiElimina
  2. bello questo antipasto!!!
    evviva Cracco!

    RispondiElimina
  3. questo è uno di quei piatti meravigliosi..si vede il tocco del maestro

    RispondiElimina
  4. Mirtilla...sorprende davvero
    Marta...anche tu Cracco girls?
    Giò...ho cercato di fare del mio meglio, ed è piaciuta davvero.Queste sono belle soddisfazioni!!

    RispondiElimina
  5. preparazione ingegnosa ,per gli amanti del tartufo un ottimo incontro!

    RispondiElimina
  6. non amo particolarmente il sedano, ma questa ricetta mi attrae molto e voglio provarla grazie

    RispondiElimina
  7. Caty...tartufo nero ne avevo ancora un pezzetto...ma in alternativa un pezzettino di burro aromatizzato al tartufo va bene lo stesso
    Roby...il sedano è molto penetrante, e soprattutto nei soffritti predomina sempre...qui devo dirti che è davvero delicato...mi ha sorpreso davvero

    RispondiElimina
  8. Non ho parole,
    blog F A V O L O S O !

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design