CI PIACE UN SUCCO: ravioli al cacao con pecorino, olive nere e arancia

Proprio all'ultimo minuto!!! Non c'è niente da fare...quando penso " beh, tanto tempo ne ho, mancano ancora tanti giorni al 20 aprile..." ecco è inutile. Sono recidiva. Ma a questo concorso non voglio rinunciare e così nel caos generale della mia casa (stiamo ristrutturando la cucina, il mio pc portatile è volato dal mio collega che si occupa di installare gli antivirus, su e giù dal dentista... insomma un periodo tranquillo)...ecco due ricette per la raccolta



RAVIOLI AL CACAO ripieni di PECORINO, OLIVE NERE E ARANCIA

x la pasta fresca:
150 gr. di semola rimacinata
50 gr. di manitoba
2 uova
30 gr. di cioccolato fondente al 55%
sale

x il ripieno:
150 gr. di formaggio di pecora fresco (caprini, ricotta)
1 manciata di olive nere
la scorza grattugiata di 1/2 arancia
2 cucchiai di succo d'arancia
1 cucchiaio di pangrattato
1 uovo
sale, pepe

x condire:
olio extra vergine d'oliva
succo di mezza arancia
sale, pepe
pecorino stagionato

In una terrina versare le farine, il cioccolato sciolto a bagnomaria, le uova e un pizzico di sale.
Un tempo usavo il cacao in polvere, ma appunto lo dice la parola mi dava al palato una sensazione "polverosa", poi avevo letto da qualche parte che uno chef siciliano usava il cioccolato fondente e così dopo la prima prova, ormai devo dire che ho trovato il gusto preciso che cercavo.
Impastare bene il tutto. Lasciare riposare a temperatura ambiente giusto il tempo di preparare il ripieno.
Riunire tutti gli ingredienti della farcia in una fondina ed amalgamarli bene con una forchetta.
Tirare la sfoglia molto sottile e ricavarne dei quadrati. Porre al centro una noce di crema di formaggio. Chiuderli a raviolo.
Lessarli in acqua salata appena al bollore per 5 minuti. In una padella versare l'olio extra vergine d'oliva, salare, pepare, aggiungere il succo d'arancia e scaldare il tutto brevemente. Saltare i ravioli nel sughetto così da condirli bene.
Adagiare la pasta sui piatti da portata e spolverizzare con del pecorino stagionato.


LATTE DI MANDORLE E GELATINA D'ARANCIA (l'uovo che non c'è)

Un dessert veloce, forse più che un vero dessert chiudi-cena, un "dolcino" fresco, quasi un giochetto:

250 gr. latte di mandorle
2,5 gr. di gelatina

250 gr. di succo d'arancia
30 gr. di zucchero
2,5 gr. di gelatina

Scaldare brevemente il latte di mandorle e aggiungere il foglio di gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda.
Far raffreddare e versare il latte sui piatti da portata cercando di farlo correre sul piatto dando la forma dell'albume fritto. Sistemare in frigorifero.
Cuocere il succo d'arancia con lo zucchero e farlo ridurre a consistenza sciropposa. Unire il foglio di colla di pesce ammollato in acqua fredda, mescolare bene e passare al colino.
Versare il succo così ottenuto in formine semisferiche di silicone. Sistemare in congelatore per un'ora.
Trascorso il tempo di raffreddamento sistemare una sfera di finto tuorlo sul finto albume.



You Might Also Like

8 commenti

  1. che belle ricette particolare e bellissimi e sono sicura pure buoni complimenti( 5 stelle)

    RispondiElimina
  2. Tu sei la regina della pasta ripiena!!!
    E l'uovo che non c'è, di cui mi avevi parlato, è troppo una figata

    RispondiElimina
  3. Questa e' una preparazione stellata. Congratulazioni.
    Sempre meglio, eh?

    RispondiElimina
  4. mamma mia che meraviglia. Ehm... scusami l'ignoranza, ma la forma della pasta è a tortellino no? perché ravioli?

    RispondiElimina
  5. Silvanausa...grazie e davvero buoni, per niente stuchevoli anzi proprio sapidi direi.
    Lydia...eh si, te ne avevo parlato del finto uovo...finalmente sono riuscita a realizzarlo
    Corrado...grazie per la preparazione stellata...ma meglio stare con i piedi per terra invece che in cielo. Sempre meglio...cosa, scusa?
    izn...pur facendo la pasta da anni, ogni volta inverto i nomi (sarà che i tortellini in casa li chiamiamo cappelletti) alla fine li chiamo tutti ravioli!!!

    RispondiElimina
  6. Volevo dire che la tua cucina sta migliorando di continuo. E non fare la modesta nel rispondere "faccio del mio meglio", o cose del genere :))

    RispondiElimina
  7. Chapeau: le ultime ricetti sono incantevoli, direi quasi da sogno ...
    Preparo di tanto in tanto la pasta fresca al cacao, ma la prossima volta voglio provare con il cioccolato, come da te suggerito.
    Il finto uovo è spettacolare e molto goloso.
    Le chips di riso sono a dir poco eccezionali :-))

    RispondiElimina
  8. Corrado, sai...essendo dell'ambiente...a volte cerco di trattenermi...
    Lenny...grazie sei sempre troppo gentile

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design