M'illumino di meno - 2 piatti a basso consumo



Niente di più facile che pensare di organizzare un pranzo o una cena con un occhio di riguardo particolare al risparmio energetico. Anch'io come molti, moltissimi, sparsi in ogni angolo del nostro paese (ma non solo) mi sono iscritta alla causa promossa da Caterpillar -Radio2
sono ormai anni che i bravi Cirri-Solibello attraverso i potenti mezzi della Rai promuovono questa iniziativa, partita quasi come una provocazione e arrivata ad oggi come un concreto e onorevole comportamento nel nostro quotidiano.
ADERISCO!!!
Basta fissare alcune semplici regole, per avere la sensazione che ognuno di noi può effettivamente fare qualcosa di giusto per il benessere di tanti e per il proprio.Non voglio scrivere un elenco di azioni positive che ogni giorno possiamo compiere per rendere questo pianeta migliore (perchè un tempo lo era), mi limito a proporre un paio di ricette che verranno consumate oggi utilizzando al minimo le fonti energetiche disponibili.
Tartare di sardine fresche, arancia e olive taggiasche.
Pulire e tagliare le sardine a pezzetti. Condirle con olio, pepe, sale, succo d'arancia, scorza d'arancia e olive taggiasche. Lasciar marinare 15/20 minuti. Tagliare a vivo un'arancia e tagliarla a fette. Sistemare un paio di fette sui piatti e distribuire la tartare a cucchiaiate.
Cappesante scottate in padella con salsa aioli su letto di misticanza.
Aprire e pulire le cappesante. Tagliare a rondelle la polpa e scottare in padella antiaderente ben calda e cosparsa di fior di sale. Sfumare con un pò di vino bianco secco. Sistemare le rondelle di cappasanta sopra il letto di misticanza. Nella padella ancora calda versare una noce di burro e due cucchiai di salsa aioli, semperare bene per raccogliere gli umori delle cappesante. Versare a filo sopra le rondelle.

You Might Also Like

5 commenti

  1. sfiziose ricette , mica solo per consumare meno sono da mangiare ma anche perchè sono ottimi!

    RispondiElimina
  2. stupende idee ecologiche e buone....w il risparmio energetico!

    RispondiElimina
  3. Che bello il collage!
    Noi ci siamo limitati ad accendere duemila candele...per il resto io, a digiuno quasi dalla sera prima, avevo una fame che mi sarei sparata pure il lasagnone!!

    RispondiElimina
  4. Virginia...quando è fame è fame...fossi stata al tuo posto mi sarei sparata anche (pensa addirittura) 100 muffin cacio e pepe!!!!

    RispondiElimina
  5. a scoppio ritardato ma sono riuscita anch'io a pubblicare una ricettina poco luminosa :) guarda caso con le sardine! :D la salsa aioli, che mito... m'ero dimenticata che esistesse, ma quant'è buona!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design