Fagottini con mozzarella di bufala e tartufo

Oggi mi andava proprio di fare un pò di pasta fresca. Sarà che mi piace avere le mani in „pasta“…e infatti ho impastato a mano….la classica farina a fontana…il buco al centro a mò di cratere e le uova.
Un sabato mattina assolutamente libero da impegni…la musica a tutto volume così da avere un buon ritmo (specie con Whole lotta love dei Led Zeppelin Black Night dei Deep Purple anche se rock-preistorico….però gente…che roba!!!) e via veloce come il vento a prepare questi fagottini. Veloce, sì, perchè a parte tirare la sfoglia..poi il ripieno davvero non richiede nulla.
Intanto posto questa preparazione… con l’ultimo tartufo rimasto dall’ultima mia incursione in quel di Alba.
In realtà ho preparato due impasti e due ripieni…la seconda versione…fra qualche giorno!!!
Ah…inutile dire che poi io e mio marito abbiamo spazzolato tutto!!!

X i fagottini (14pezzi)

150 gr. di farina di semola
1 uovo intero
1 tuorlo
½ rapa rossa
1 cucchiaio d’olio d’oliva
1 pizzico di sale

X il ripieno

150 gr. di mozzarella di bufala
Sale aromatizzato al tartufo

X condire


Burro
Tartufo

Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo la rapa rossa cotta e ridotta in purè. Tirare la sfoglia molto sottile con il mattarello o con la sfogliatrice. Lasciar riposare la pasta una decina di minuti sul tavolo.
Intanto strizzare dolcemente la mozzarella per eliminare l’acqua. Tagliarla a cubetti, aggiungere del sale aromatizzato al tartufo ( non uso olio al tartufo perchè l’aroma è solo un estratto chimico, eventualmente aggungere del burro al tartufo e un pizzico di sale marino)e con una forchetta sbatterla brevemente per avere un composto più cremoso e omogeneo.
Ricavare dei quadrati dalla pasta stesa, sistemare al centro una noce di ripieno e richiuderli nella forma che più piace, nel mio caso ho chiuso a „fazzoletto“ .
Tuffare i fagottini nell’acqua salata quasi al bollore, abbassare il fuoco e cuocere pochi minuti (3 o 4)
Ritirarli con la schiumarola e sistemarli in una padella dove è stato fatto fondere del burro.
Prelevare i fagottini dalla padella e adagiarli nei piatti. Alla fine una grattatina di tartufo.

You Might Also Like

13 commenti

  1. ...credo che questa ricetta farebbe un'assoluta felicità in qualcuno...ammesso che io riuscissi a fare una pasta fresca decente...complimentissimi!

    RispondiElimina
  2. ma sono bellissimiiiiiiiiiiiiiiiiii

    geniali ;)

    RispondiElimina
  3. Che bel blog che ho scoperto! Mi piace molto il tuo stile, complimenti! Anche io ti seguirò molto volentieri.
    I tuoi fagottini sono la fine del mondo. Mozzarella di bufala e tartufo è un abbinamento a dir poco sublime...
    Buonanotte!

    RispondiElimina
  4. Se quei fagottini li facessi io, mi si aprirebbero tutti in cottura!!!
    Alex,a Napoli si dice "sì chell' cà sì".
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Caty... la pasta fresca è più difficile a dirsi che a farsi
    Marcella...grazie, si, si proprio buoni
    Mirtilla...grazie per il "bellissimi" ma credimi anche davvero buoni
    Carolina...ho visto da poco il tuo blog....ci siamo "beccate"
    Lydia...ben tornata...non ci credo per niente...quando ci vediamo ti faccio vedere come si fa

    RispondiElimina
  6. Non sapevo che l'olio al tartufo fosse un etratto chimico!
    E' un piatto da gourmet per sapori e presentazione!

    RispondiElimina
  7. Finalmente vedo il granchietto!!!
    Questi fagottini, invece, faccio finta di non vederli...
    Ho visto che hai messo la rapa nella pasta, però dal colore non si direbbe...è la foto che inganna, sono io che sono cecata o effettivamente ha colorato poco?

    RispondiElimina
  8. Virginia...la rapa non ha colorato molto perché l'impasto base era molto giallo (1 uovo intero e 1 tuorlo)la prox.cerco di ridurre il giallo...li avrei preferiti anch'io più "violetti"...
    Lenny... é proprio estratto chimico, avevo anche provato ad aggiungere delle lamelle di tartufo in una bottiglietta d'olio...ma non funziona, l'aroma non viene rilasciato...

    RispondiElimina
  9. Ah, ecco...comunque ha un bel colore intenso che si fa voler bene lo stesso...

    RispondiElimina
  10. Cara Alex finalmente riesco a venirti atrovare qui: nel tuo regno!
    Belli i fagottini e bello tutto il blog. Ti rispecchia molto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. wauuu c'ho anch'io quel sale...fantasti profumatissimo e l'idea della pasta fatta a mano mi piace da morire...sono bellissimi questi fagottini :)))

    RispondiElimina
  12. Grazie Caterina... che piacere trovarti qui...a quando un blog tutto tuo?

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design