DIAMANTI

Questi biscotti mi riportano indietro nel tempo. Per anni li ho preparati per mio marito che usava offrirli ai clienti in accompagnamento del caffè. Mi piacciono per la velocità, la semplicità dell’esecuzione, il risultato sempre ottimo, e soprattutto perchè si sciolgono in bocca.
Ho sempre seguito una ricetta di Fauchon, ma ora avendo tra le mani il libro dei dessert di Alain Ducasse edito dalla Giunti, ho provato la sua che non è molto diversa dalla precedente da me utilizzata, in pratica Ducasse aumenta la dose di farina.
Poi per non farmi mancare niente li ho anche riempiti, alcuni con crema al limone, altri con ganache al cioccolato fondente e fiocchi d’oro.

DIAMANTI Alain Ducasse
600 gr. farina setacciata (gr. 500 Fauchon)
400 gr. burro a pomata
200 gr. zucchero a velo
2 tuorli
Zucchero semolato q.b
Tuorlo per spennellare
Mescolare tutti gli ingredienti senza dare troppo corpo alla pasta. Modellarla formando un cilindro del diametro di circa 1,5 cm. Fare riposare per 1 ora in frigorifero.
Spennellare il cilindro con il tuorlo, passarlo nello zucchero cristallizzato. Suddividerlo in segmenti lunghi 1 cm. E stenderli di piatto sulla placca, premendo sul centro per formare una cavità. Fare riposare per 30 minuti, poi cuocere a 180° nel forno ventilato fino a colorazione. Fare raffreddare

CREMA AL LIMONE
50
gr. di succo di limone
100 gr. zucchero semolato
400 gr. burro
La scorza di 6 limoni grattugiata finemente
600 gr. di uova intere
150 gr. zucchero semolato
Mescolare il succo di limone,lo zucchero semolato,il burro e la scorza grattugiata. Scaldare il tutto dolcemente a bagnomaria.
Sbattere le uova intere con lo zucchero finchè non diventano chiare. Incorporare il tutto nel composto precedente e scaldare a 85°. Passare al colino cinese e tenere da parte in frigorifero.
diamanti di Ducasse

Variante con la ganache al cioccolato
GANACHE AL CIOCCOLATO

400 gr. cioccolato fondente
300 gr. panna fresca
50 gr. burro
Scaldare la panna a 60°/70°. Sminuzzare il cioccolato in una ciotola, aggiungere il burro a pezzetti. Versare a filo la panna calda e mescolare energicamente fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Conservare a temperatura ambiente.

FINITURA E PRESENTAZIONE
Introdurre il composto al limone in una tasca da pasticcere munita di bocchetta liscia. Disporre su ogni diamante una nocciola di composto al limone. Fare la stessa operazione con la ganache al cioccolato.
Nel caso si intenda farcire i diamanti alternando le due creme, dimezzare la dose delle stesse.
Diamanti

You Might Also Like

14 commenti

  1. Non ci cerdo, Alex.
    Proprio poco fa sfogliando il libro di Ducasse li ho visti e mi sono ricordata che li avevi nominati.
    Mi era venuta voglia di farli et voilà si sono materializzati qui.
    Mi leggi nel pensiero

    RispondiElimina
  2. Questi li ho veramente fatti e rifatti...vengono sempre bene.E come biscottino anche in purezza mi sembra proprio "sciccoso" per chiudere una cena con un buon caffè
    (che tu non bevi mai, o sbaglio?)

    RispondiElimina
  3. Il caffè non lo bevo, ma i biscottini li mangio!!!

    RispondiElimina
  4. Visti e....mangiati con gli occhi su flickr...belissimi e non ne conoscevo l'esistenza...Ducasse mi piace molto!!! Brava per le foto!

    RispondiElimina
  5. ma che buoni non sapevo che si chiamano cosi!

    RispondiElimina
  6. Un petit coucou en passant…superbe ta recette, un vrai bonheur….meravigliosi di felicita del gusto...bravissimo

    RispondiElimina
  7. Lydia...ma che napoletana sei?...vergognati...io che mi sogno di notte il caffé del Calise di Ischia o del Gambrinus di Napoli...
    Mariluna...sono davvero facili da fare...anche senza creme sono favolosi
    Mary... il nome viene dallo leggero schiacciamento che si effettua con le dita e forma un simil-diamante
    Eleonora...merci pour ton coucou...a bientot... et merci pour la visite...

    RispondiElimina
  8. che piccole meraviglie , ad averli qui ora con un buon tè ..forse una decina dovrebbero bastare !...un saluto

    RispondiElimina
  9. Quando si dice che un iamante è per sempre...

    RispondiElimina
  10. ecco....questi tipi di diamante oer me nn durerebbero per sempre..

    RispondiElimina
  11. Sono davvvero deliziosi ed il tocco dell'oro li rende ancora più preziosi!!!

    RispondiElimina
  12. sono belli e sicuramente buoni, ammiro sempre le tue piccole creazioni che sanno di pazienza e attenzione!

    RispondiElimina
  13. infatti...credetemi...spariti in pochissimo tempo...per fortuna sono veloci...mi toccherà farne altri....

    RispondiElimina
  14. Bellissimi questi biscotti. Daprovare sicuramente. Complimenti!

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design