Scampi: carpaccio e al vapore

Che amo il pesce si sa, che adoro i crostacei...altra verità. Mi piace comperarlo, pulirlo, cucinarlo, mangiarlo...
Spesso la velocità di prepararlo è sorprendente. La mia passione sono proprio le cotture brevi o proprio nessuna cottura.
Nella foto sopra ho preparato un carpaccio di scampi.


Dopo averli privati del carapace e del filetto nero (intestino) ho sistemato i filetti tra due fogli di pellicola trasparente. Ho battuto leggermente con il batticarne, qiusto per appiattirli un pò. Ho aperto la pellicola e adagiato il carpaccio su di un piatto. Ho condito solo con un filo d'olio, pepe bianco, qualche granello di fior di sale e piccoli bubetti di pomodoro. Niente limone. Ammazzerebbe la delicatezza degli scampi.
Questi qui sotto invece sono cotti al vapore. Li ho puliti lasciando però testa e coda. Sistemati su una griglia apposita dentro ad una pentola con acqua in ebollizione. Due/tre minuti e sono belli che cotti. Anzi diventano gonfi e più soffici. Pepe bianco, sale e olio al prezzemolo (che preparo pestando il prezzemolo in un mortaio aggiungendo a filo l'olio d'oliva, filtro, e poi verso in una bottiglia aggiungendo altro olio)

You Might Also Like

4 commenti

  1. Sottoscrivo tutto: cotture brevi o nessuna cottura, anche a me il pesce piace così.
    Baci!

    RispondiElimina
  2. il vapore è quello che preferisco...
    ma ultimamente mi sto avvicinando al crudo...ora posso venire a cena anche da te :-))) ciao.

    RispondiElimina
  3. ...se poi hai la fortuna di avere pesce freschissimo, anche se semplici sono due preparazioni sfiziosissime.
    Si, dai...vi invito tutte!!!

    RispondiElimina
  4. ti aspetto qui a ritirare un premiuccio, a presto.

    RispondiElimina

Post precedenti

Graphic design by

Graphic design